Il Signore degli Anelli serie TV

Il Signore degli Anelli serie TV: trama, cast, uscita e streaming

La serie TV su Il Signore degli Anelli prossimamente su Amazon Prime Video

La prima stagione della serie TV su Il Signore degli Anelli è arrivata e fin da subito Amazon ha fatto sapere che è previsto anche un secondo capitolo. Scopriamo insieme i dettagli rivelati fino ad ora, tra data di uscita, trama, cast e come vedere gli episodi in streaming.

Il Signore degli Anelli serie TV data di uscita

Dato l’hype generatosi attorno a questo atteso progetto, molti di voi si staranno chiedendo come prima cosa quando esce la serie TV su Il Signore degli Anelli. Niente paura, perché abbiamo una risposta: la data di uscita è fissata al 2 settembre 2022. Da subito è disponibile il doppiaggio.

Le riprese sono iniziate in Nuova Zelanda, anche location dei film, nell’autunno 2019, come riportato da Deadline, e si sono concluse nei primi giorni di agosto 2021. Attualmente il titolo è in post-produzione e dovrebbe esservi rimasto fino a giugno 2022.

In un primo momento si pensava che gli episodi avrebbero potuto approdare su Prime Video nel corso dello scorso anno, quando è caduto il ventesimo anniversario del debutto al cinema de La Compagnia dell’Anello. Tuttavia, l’emergenza Coronavirus ha rallentato di molto la produzione, che dopo lo stop di marzo 2020 ha potuto riprendere solo a settembre 2020.

A che ora esce Il Signore degli Anelli?

Martedì 16 agosto 2022, Amazon ha annunciato a che ora esce Il Signore degli Anelli su Prime Video. A differenza degli altri originali del servizio, infatti, non si tratta delle 9 del mattino. Venerdì 2 settembre in Italia gli interessati hanno trovato i primi due episodi a partire dalle 3 di notte.

Nello stesso momento nel resto del mondo è accaduta la stessa cosa, ovviamente ogni Paese ha il proprio orario, a seconda del fuso. I restanti episodi usciranno settimanalmente sempre di venerdì, ma ad un’altra ora ancora: a partire dalle 6 del mattino per noi.

Titolo e trailer

Con una sorta di teaser trailer, il 19 gennaio 2022 Amazon Prime Video ha annunciato il titolo dello show fantasy. La serie TV si chiama Il Signore degli Anelli: Gli Anelli del Potere. Il video in questione non mostra alcuna immagine, ma è stato rilasciato appositamente per dare questa comunicazione.

Durante il Super Bowl LVI, invece, è stato diffuso il primo teaser vero e proprio, a cui ne è seguito un secondo a distanza di circa cinque mesi. Potete vedere entrambi QUI, dove trovate anche il trailer che Amazon ha rilasciato durante il SDCC 2022. In molti hanno creduto di vedere Sauron, ma a quanto pare non è esattamente così.

In occasione del press tour estivo del 2019 della Television Critics Association, Amazon aveva diffuso un video di presentazione dell’intera “compagnia” che si è occupata della serie TV.

Il Signore degli Anelli serie TV trama e anticipazioni

A novembre 2017, era giunta notizia che Amazon fosse interessato alla realizzazione di una serie TV su Il Signore degli Anelli. Inizialmente non era però l’unico contendente. Anche HBO e Netflix si erano fatti avanti. Alla fine a spuntarla è stato proprio Amazon, il quale ha raggiunto un oneroso accordo con Warner Bros. Television e Tolkien Estate.

Sin da subito il servizio streaming ha manifestato l’impegno di voler creare una serie TV grandiosa, che potesse essere affiancata per imponenza a Game of Thrones. Era questo l’obiettivo del presidente Jeff Bezos. A tal proposito, Amazon ha espresso l’intenzione di realizzare più stagioni, cinque per l’esattezza, ed eventualmente anche uno spin off. Il primo ciclo di episodi ha richiesto un budget esorbitante, che ha reso lo show il più costoso di sempre. Si parla di 465 milioni di dollari. È qualche anno, ormai, che lo studio ha scelto di puntare sul fantasy, come dimostrato anche con La Ruota del Tempo.

A metà novembre 2019, Deadline ha fatto sapere che Amazon aveva già ordinato anche una seconda stagione per questa ambizioso show. Gli sceneggiatori sarebbero già da tempo al lavoro sul nuovo capitolo e, in occasione dei quattro/cinque mesi di hiatus subentrati alle riprese dei primi due episodi della prima stagione, periodo più lungo del solito, la writers’ room ha teoricamente potuto stendere i primi copioni per la season 2. Non abbiamo però la certezza di ciò, come non sappiamo se magari hanno già girato qualcosa per il secondo capitolo in concomitanza con le riprese della prima stagione, oppure se preferiranno procedere poi senza soluzione di continuità.

Ma di cosa parla la serie TV su Il Signore degli Anelli? Secondo le anticipazioni, si tratterà di una sorta di prequel. Ambientato sempre nella Terra di Mezzo, Il Signore degli Anelli: Gli Anelli del Potere racconterà storie precedenti a ciò che si verifica ne La Compagnia dell’Anello, prendendo ispirazione da alcuni scritti originali dell’autore JRR Tolkien. La trama della serie TV su Il Signore degli Anelli, riportata da theonering.net solo a gennaio 2021, recita:

Questo drama epico porterà gli spettatori indietro all’era in cui vennero forgiati poteri incredibili, i regni raggiunsero la gloria e caddero in rovina, improbabili eroi furono messi alla prova, la speranza era appesa al filo più sottile e il più grande antagonista che sia mai nato dalla penna di Tolkien minacciò di avvolgere tutto il mondo nell’oscurità. Cominciando in un tempo di relativa pace, la serie segue un gruppo di personaggi, sia familiari che nuovi, mentre affrontano la tanto temuta ricomparsa del male nella Terra di Mezzo. Dalle più oscure profondità delle Montagne Nebbiose, alle imponenti foreste della capitale degli elfi di Lindon, all’isola mozzafiato del regno di Númenor, ai confini più remoti della mappa, questi regni e questi personaggi forgeranno eredità che sopravvivranno a lungo dopo la loro scomparsa.

La storia segue un gruppo di personaggi, alcuni nuovi, altri familiari, mentre affrontano il tanto temuto ritorno del male nella Terra di Mezzo, ovvero Sauron. Come riportato da TVLine, inoltre, lo showrunner ha aggiunto:

Fino ad ora, il pubblico ha visto sullo schermo solamente la storia di Un Anello — ma prima che ne rimanesse uno, ce n’erano tanti… e noi siamo entusiasti di condividere l’epico racconto di tutti gli anelli.

La Terra di Mezzo che visiteremo guardando la serie TV Il Signore degli Anelli: Gli Anelli del Potere sarà diversa rispetto a quella a cui siamo abituati. La troveremo in un certo senso più rigogliosa, inoltre, viaggeremo anche per mari e conosceremo nuovi popoli.

Il Signore degli Anelli serie TV quando è ambientata?

Sui social dello show, da metà febbraio 2019, hanno iniziato a spuntare delle mappe, che a mano a mano sono state aggiornate. La prima è una semplice carta della Terra di Mezzo, senza indicazione sui luoghi. Ad accompagnare l’immagine, il primo verso della Poesia dell’Anello:

Tre Anelli ai Re degli Elfi sotto il cielo che risplende

Pochi giorni dopo, è stata pubblicata una seconda mappa (QUI potete esplorarla per bene) con segnati i nomi delle regioni che costituiscono la Terra di Mezzo. Questa volta in didascalia è stato allegato il secondo verso del componimento di origine elfica:

Sette ai Principi dei Nani nelle lor rocche di pietra

Ma la cosa ancora più interessante riguarda il fatto che, come anticipato, la seconda mappa contiene un indizio sul periodo in cui la serie TV su Il Signore degli Anelli è ambientata. Sulla carta sopra riportata appare il nome di Calenardhon, luogo che successivamente è stato ribattezzato Regno di Rohan. Questo cambiamento risale al 2510 TE (Terza Era), esattamente 508 anni prima dell’incontro di Aragorn e Frodo, narrato ne La Compagnia dell’Anello.

Allora, l’esercito di Étheód e Dúnedain di Gondor affrontò un’armata di Esterlings e Orchi, nella cosiddetta Battaglia del Campo di Celebrant, uscendone vincitore. Il Sovrintendente di Gondor, per ricompensare la fedeltà e l’aiuto che gli Étheód avevano messo a disposizione, donò al loro re, Eorl il Giovane, la regione del Calenardhon, che da quel momento prese il nome di Rohan. Di conseguenza, poiché questa regione appare sulla mappa con il vecchio nome, la serie TV è ambientata prima del 2510 TE.

Ci sarà Aragorn?

Inizialmente questo fatto ci ha portato a pensare che non sarebbe stato possibile portare in scena un giovane Aragorn, come si vociferava. Però, Metro avrebbe riportato stralci di un’intervista che l’attore Tom Payne, interprete di Jesus in The Walking Dead e protagonista della serie TV Prodigal Son, avrebbe rilasciato al podcast di Jessie Ware. Payne avrebbe, infatti, rivelato che Amazon stava organizzando audizioni per il ruolo di Aragorn. La questione è emersa quando l’attore ha spiegato perché non si fosse ancora tagliato i capelli:

Non ci sono molti attori con questi capelli e Amazon sta cercando un Aragorn e poi Hulu sta facendo Intervista col Vampiro, perciò ci sono tutti questi ottimi lavori.

In base alle tempistiche resta in ogni caso impossibile inserire un giovane Aragorn in questa storia e la questione è stata ulteriormente confermata da altri indizi. Sul profilo Twitter della serie TV Il Signore degli Anelli, infatti, sono apparse altre tre mappe, con qualche dettaglio in più e ciascuna coi restanti versi della Poesia dell’Anello. La più rilevante è senza dubbio l’ultima, che recita:

Un Anello per domarli, un Anello per trovarli,
Un Anello per ghermirli e nel buio incatenarli,
Nella Terra di Mordor, dove l’Ombra cupa scende.

Nella mappa possiamo notare raffigurata in basso a sinistra Númenor, l’isola donata agli uomini dagli dei e poi sottratta per punirli durante la Seconda Era. Aragorn è un diretto discendente del primo re di Númenor. Di conseguenza è più probabile che la serie TV di Amazon si concentri sugli antenati dell’uomo.

La serie TV de Il Signore degli Anelli è ambientata durante la Seconda Era

Il tweet seguente, con il link per esplorare accuratamente la mappa, ha confermato che la serie TV su Il Signore degli Anelli è ambientata nella Seconda Era. Trattasi di quel periodo ricordato anche con il nome di Era di Númenor, durato 3441 anni.

Sono due gli eventi più rilevanti avvenuti in quel periodo: l’intervento del dio Eru Ilúvatar dopo che l’uomo ha sfidato le leggi divine e la formazione dell’Ultima Alleanza tra Elfi e Uomini che ha portato alla prima sconfitta di Sauron, con la quale si conclude la Seconda Era.

Tra gli altri importanti accadimenti troviamo anche la nascita di Gran Burrone, il raggiungimento del periodo più prospero per la città dei Nani, successivamente conosciuta con il nome di Moria, e la forgiatura degli Anelli del Potere.

Il Signore degli Anelli serie TV cast: attori e personaggi

Il cast della serie TV su Il Signore degli Anelli ha piano piano preso forma. L’attrice australiana Markella Kavenagh è stata la prima ad approdare nella serie. Secondo alcune fonti di The Hollywood Reporter, sarà EleanorNori“, di cui conosciamo solo il nome ad oggi.

Al suo fianco inizialmente era stato annunciato Will Poulter (Maze Runner, Come ti spaccio la famiglia) nel ruolo di Elrond, ma, come riportato da Deadline, l’attore ha dovuto rinunciare per una sovrapposizione di impegni. Al suo posto è stato scelto Robert Aramayo, che in quattro episodi di Game of Thrones ha interpretato un giovane Ned Stark. Secondo il sito, Nori e Elrond sarebbero i co-protagonisti.

Sempre Deadline aveva poi fatto sapere che Joseph Mawle, Benjen Stark in Game of Thrones, si sarebbe aggiunto al cast della serie TV su Il Signore degli Anelli. La sua partecipazione è stata poi confermata. L’attore interpreta Adar, inizialmente indicato come Oren, il principale villain della storia, almeno secondo il sito. Di blocco, poi, Amazon ha annunciato il resto del cast principale:

  • Maxim Baldry (Viktor Goraya in Years and Years) è Isildur
  • Lloyd Owen (il Presidente in You, Me and the Apocalypse) è Elendil
  • Cynthia Addai-Robinson (Amanda Waller in Arrow) è Míriel
  • Owain Arthur (Glen Thomas in Casualty) è il Principe Durin IV
  • Nazanin Boniadi (Nora in How I Met Your Mother) è Bronwyn
  • Ismael Cruz Córdova (Hector Campos in Ray Donovan) è Arondir
  • Megan Richards (Mimi Brookes in Wanderlust) è Poppy Proudfellow
  • Dylan Smith (Sepp in I Am the Night) è Largo Brandyfoot
  • Charlie Vickers (Guglielmo Pazzi ne I Medici) è Halbrand
  • Tyroe Muhafidin è Theo
  • Sophia Nomvete è la principessa Disa
  • Charles Edwards (The Crown) è Celebrimbor
  • Trystan Gravelle (A Discovery of Witches) è Pharazôn
  • Sir Lenny Henry (Broadchurch) è Sadoc Burrows
  • Ema Horvath (What Lies Below) è Eärien
  • Leon Wadham (Go Girls) è Kemen
  • Benjamin Walker (Jessica Jones) è Gil-galad
  • Daniel Weyma (Testimoni Silenziosi) è Lo Straniero
  • Sara Zwangobani (Home and Away) è Marigold Brandyfoot

Scopri il resto del cast della serie TV su Il Signore degli Anelli

Uno degli annunci di maggior rilievo riguarda senza dubbio la partecipazione di Morfydd Clark (Queste Oscure Materie), non tanto per l’attrice stessa, quanto per il personaggio che andrà ad interpretare. Variety ha fatto sapere che la ragazza vestirà i panni di una giovane Galadriel, presente sia nella trilogia de Il Signore degli Anelli che in quella de Lo Hobbit con il volto di Cate Blanchett.

Questa versione sarà molti più dinamica e guerriera. Dopo aver vissuto gli orrori della Prima Era, Galadriel è in cerca di pace, ma non riesce a togliersi di dosso la sensazione che il male possa ripresentarsi nella Terra di Mezzo.

Stando all’account Twitter TheOneRing.net, pare che nel cast della serie TV su Il Signore degli Anelli ritroveremo anche un altro personaggio del libro e del film: Sauron. La notizia è stata rivelata in occasione del SDCC 2020. Nello show, inoltre, conosceremo una nuovo gruppo di Hobbit, conosciuti come Harfoot. Si tratta di una tribù multietnica già menzionata nei romanzi, ma esclusa dai film.

Nel dicembre 2017 Sir Ian McKellen, che nella trilogia ha magistralmente interpretato Gandalf, aveva rilasciato un’intervista in cui si dichiarava assolutamente disponibile ad indossare nuovamente i panni dello Stregone, manifestando anche un certo fastidio all’idea che qualcun altro potesse occuparsi del ruolo. Tuttavia, pare che Gandalf non sarà uno dei personaggi.

Durante il press tour estivo della Television Critics Association del 2018, Amazon ha annunciato gli showrunner della serie TV su Il Signore degli Anelli: sono JD Payne e Patrick McKay ad occuparsi del progetto.

Il ricco mondo che J.R.R. Tolkien ha creato è pieno di maestosità e cuore, saggezza e complessità. Siamo assolutamente emozionati di poter collaborare con Amazon per dargli nuova vita. Ci sentiamo come Frodo, in partenza dalla Contea, con una grande responsabilità nelle nostre mani – è l’inizio dell’avventura di una vita.

Ha dichiarato il team di scrittori, come riportato da Variety. Al loro fianco, si è successivamente aggiunto Bryan Cogman, che è stato sceneggiatore anche per Game of Thrones. In un secondo momento, inoltre, Amazon ha scelto il regista dei primi due episodi. Trattasi di Juan Antonio Bayona (Jurassic World – Il regno distrutto).

Al tour estivo della Television Critics Association del 2019, invece, Amazon ha presentato il resto della crew, in cui troviamo Lindsey Weber (10 Cloverfield Lane), Bruce Richmond (Game of Thrones), Gene Kelly (Boardwalk Empire) e Sharon Tal Yguado come produttori esecutivi, al fianco di Gennifer Hutchison (Breaking Bad), Jason Cahill (The Sopranos) e Justin Doble (Stranger Things), i quali si occupano anche della sceneggiatura, assieme a Helen Shang (Hannibal) e con la consulenza di Glenise Mullins.

Bryan Cogman (Game of Thrones) e Stephany Folsom (Toy Story 4) compaiono, invece, tra i consulenti di produzione. In campo produttivo si aggiunge poi Ron Ames (The Aviator). I costumi sono in mano a Kate Hawley (Suicide Squad), mentre alle scenografie pensa Rick Heinrichs (Star Wars: Gli Ultimi Jedi) e Jason Smith (The Revenant) è supervisore degli effetti speciali. In conclusione, John Howe si occupa delle illustrazioni.

Numero e durata degli episodi

Per quanto riguarda il numero di episodi, solitamente Amazon rimane sugli 8/10, magari da 50 minuti ciascuno. Ad un certo punto, però, aveva iniziato a girare la voce secondo cui per Il Signore degli Anelli: Gli Anelli del Potere aveva voluto fare di più. Pareva, infatti, che per la prima stagione, fosse intenzionato a produrre ben 20 episodi. In realtà non dovrebbe essere così. Il capitolo di esordio dovrebbe presentarsi al pubblico con 8 episodi. Ecco i primi titoli resi noti:

Il Signore degli Anelli streaming

Poiché la serie TV su Il Signore degli Anelli è un contenuto originale Amazon, sarà facilissimo poter vedere gli episodi in streaming. Le stagioni saranno, infatti, caricate sulla piattaforma streaming Prime Video, che è compresa all’interno dell’abbonamento ad Amazon Prime.

Se non si è iscritti a tale servizio, è disponibile una prova gratuita per 30 giorni, al termine della quale è possibile fare un upgrade dell’account Amazon, passando ad Amazon Prime, per un costo annuale di 36€ (c’è anche l’opzione per il rinnovo mensile a 3,99€), che prevede, tra i vantaggi, la possibilità di accedere ai contenuti di Prime Video, senza costi aggiuntivi.

Attenzione, però, perché dal 15 settembre i due abbonamenti sono aumentati. L’annuale arriva ora a 49,90€, mentre il mensile a 4,99€.

Acquista il nuovo romanzo di Daninseries

Nessun Articolo da visualizzare