La Bella e la Bestia: cancellata la proiezione del live action anche in Kuwait

1Il Kuwait è l’ennesimo paese a contestare la presenza di un personaggio omosessuale nel film, bannandolo dalle sale.

Prima di continuare lascia mi piace a questa pagina 💙

Profilo TWITTER e INSTAGRAM > daninseries

Nelle ultime ore la Kuwait National Cinema Company ha deciso di ritirare dalle sale la proiezione del live action Disney La Bella e la Bestia. Tutto per la presenza di una scena in cui Le Tont (Josh Gad), braccio destro di Gaston (Luke Evans) e personaggio dichiarato gay dalla casa di Topolino, balla con un uomo.

Il The Express Tribune ha riportato il messaggio che l’ente kuwaitiano ha rilasciato sul proprio account Twitter:

Cari clienti: desideriamo informarvi che la gestione del Kuwait National Cinema Company ha deciso di ritirare il film La Bella e la Bestia.

Come si legge sul Kuwait Times, la scelta di non proiettare la pellicola era stata sostenuta dai genitori che avevano già lanciato una campagna social, chiedendo al governo stesso di proteggere i bambini da quello che secondo loro è un contenuto diseducativo.

Nel Kuwait l’omosessualità è ritenuta un reato e i rapporti tra persone dello stesso sesso sono addirittura puniti con la reclusione fino a sei anni, mentre se uno dei due partner non ha ancora compiuto il ventunesimo anno d’età, la reclusione può arrivare fino a 10 anni!

Non è finita qui!

Indietro

LASCIA UN COMMENTO