Outlander 2×11 – Il peggio deve ancora venire

Miei adorati outlandiani, sono di nuovo qui con voi! L’esame è andato bene, finalmente mi sono liberata di quella materia che mi perseguitato un anno intero e mi posso dedicare con un pensiero in meno a questa recensione.
Ormai ci siamo, sembra come se l’orologio della morte si stia avvicinando.
       MANCANO SOLO 2 EPISODI ALLA FINE. 

In questo episodio si vede proprio il tocco di Diana, quella marcia in più che ti fa amare ogni sfaccettatura dell’episodio. Vivi con un’ansia tale da sfamare mezzo mondo, sai benissimo come finiranno le cose, eppure, comunque, non fai altro che avere il cuore in gola per tutta  la durata dell’episodio.

Dirigendoci quatti quatti verso la battaglia di Culloden, Jamie continua a interpretare l’eroe impavido e senza paura, dolce come una caramella zuccherosa.
Nella speranza di poter marciare su Londra e cambiare la storia, Jamie diventa purtroppo l’unico fessacchiotto che è viene esiliato a Inverness insieme ai suoi uomini.
Non c’è tempo per riposarsi e per dare aria al kilt, via si parte!
Come #mainagioia insegna, le giubbe rosse trovano la compagnia bella e inizia l’inseguimento.
Il nascondiglio dentro la chiesa non dura molto e Claire è costretta a sacrificarsi e a consegnarsi alle giubbe rosse, mostrando tutto il suo english humor.
E sarebbe anche ora!
Prima di concedersi tra le mani degli inglesi, Claire ci aveva anche provato a copulare con il suo/nostro amato.
Nulla da fare: per Claire, anche oggi si bunga bunga domani.

Per continuare a leggere la recensione, gustare tutti gli insulti per il duca di Sandringham e legger e l’ode al Kilt, andate alla pagina successiva!

1
2
Nata in un paesino siciliano, adesso studia a Firenze. Ha cancellato dieci volte questa biografia, ma all'undicesima ha deciso di scrivere le prime cose che le venissero in mente e il resto lasciarlo al caso. Tra Dean Winchester e Jamie Fraser, le sue giornate sono piene di odi rivolte ai suoi due personaggi preferiti. Degna telefilm dipendente, si diletta a fare tra l'assaggiatrice ufficiale di dolci e l'aspirante scrittrice. Un libro tutto suo? Work in progress!