olivia wilde harry styles candace owens critiche patetica

Olivia Wilde contro Candace Owens dopo le critiche a Harry Styles

Olivia Wilde ha dato della “patetica” a Candace Owens dopo il suo attacco e le critiche a Harry Styles: ecco cosa è successo

Harry Styles è stato il primo uomo ad apparire sulla copertina di Vogue, e nel farlo ha indossato una serie di abiti riconosciuti dalla società come femminili. Vestiti ampi, gonne e tulle hanno dominato la scena, addosso al famoso cantante britannico. Un’esponente politico del partito conservatore, Candace Owens, ha criticato la scelta del magazine di moda, attaccando anche Harry Styles. In suo favore è arrivata Olivia Wilde, che ha dato della “patetica” alla Owens.

Il cantante di Golden stato il principe del web per qualche giorno, dopo la sua clamorosa apparizione sulla copertina di Vogue. Tra chi osannava il suo gesto, gridando alla distruzione della mascolinità tossica, a chi invece ha criticato la scelta di indossare “abiti femminili”. Infatti Candace Owens, la cui missione principale al momento è quella di convincere le persone nere a non votare mai più per il partito democratico, ha diretto un’accusa a Harry Styles sul suo account Twitter. Ecco le sue parole, scritte in un retweet del post di Vogue:

“Nessuna società può sopravvivere senza un uomo forte. L’Oriente lo sa. Nell’Occidente, la continua femminilizzazione dei nostri uomini e il marxismo che viene insegnato ai nostri figli non è una coincidenza. Si tratta di un chiaro attacco. Riportateci gli uomini maschili”.

Leggi anche: Roe e il Segreto di Overville, il primo romanzo di Daninseries

In risposta a questo controverso tweet è arrivata Olivia Wilde, che al momento è impegnata con le riprese di Don’t Worry Darling, dove recita e dirige il collega Harry Styles. Il suo commento è stato breve e conciso, infatti la regista ha semplicemente scritto: “Sei patetica”.

Le riprese di Don’t Worry Darling si erano fermate a metà ottobre, perché un membro del team era risultato positivo al COVID-19. Dovrebbero tornare sul set tutti gli attori e la crew verso il 4 novembre, dopo un periodo di quarantena preventiva. La pellicola è ambientata nel 1950, in una società utopica nel deserto californiano. Katie Silberman ha scritto la sceneggiatura basandosi su un copione di Shane e Carey Van Dyke. Non ci sono ulteriori informazioni in merito, nemmeno su quale sarà il ruolo di Harry Styles in questo thriller psicologico.

Non perdetevi le nostre ultime notizie! Ricordate di seguirci anche su Instagram, cliccando QUI.

Acquista il nuovo romanzo di Daninseries