Le serie TV sospese per il Coronavirus: da Dynasty a Lucifer

1Le riprese di moltissime serie TV sono state sospese per far fronte all’emergenza Coronavirus. Scopriamo quali sono e tutte le news

Acquista il nuovo romanzo di Daninseries
Lucifer

Sono state sospese le riprese di molte serie TV a causa della pandemia del Coronavirus. In Italia e nel resto del mondo si stanno adottando misure straordinarie per far fronte a questo virus e ovviamente le conseguenze si vedono in ogni ambito. Molte serie TV si ritrovano dunque a bloccare la loro produzione, per ovvie ragioni di sicurezza e per garantire la salute dello staff al completo, nonché dei familiari dello stesso. A renderlo noto è Deadline.

Tra le serie più amate che sospendono la loro produzione per il Coronavirus, c’è Lucifer, recentemente salvata da Netflix e la cui quinta stagione è particolarmente attesa. La serie TV con Tom Ellis, prodotta da Warner Bros, ha bloccato i lavori sulla quinta stagione, che erano ormai giunti a conclusione. La notizia, diffusa da TVLine, contrasta con la gioia dei fan, che da poco sono stati rincuorati dalla probabilità di un’inaspettata sesta stagione.

Intanto vi abbiamo già parlato dell’interruzione delle riprese per due serie molto amate: Riverdale e Grey’s Anatomy. Ma scopriamo quali sono le altre serie TV sospese, tra le quali ce ne sono moltissime amate e seguite in Italia.

Serie TV sospese per il Coronavirus: The Flash

The Flash

Si aggiunge all’elenco anche la serie DC The Flash, la cui produzione, firmata Warner Bros, è in pausa a causa della pandemia del Coronavirus.

La serie TV si blocca durante i lavori sulla sua sesta stagione, molto attesa dai fan dell’Arrowverse.

Per il momento sono andati in onda negli USA i primi 14 episodi della serie, con il quindicesimo in arrivo il 17 marzo. I rimanenti 5 episodi rimangono quindi in sospeso.

Indietro