Justin Chambers

PageSix rivela perché Justin Chambers ha lasciato Grey’s Anatomy

Secondo PageSix, Justin Chambers avrebbe lasciato Grey’s Anatomy per problemi di salute. Scopriamo insieme le ultime notizie.

Emergono nuove informazioni circa l’addio di Justin Chambers a Grey’s Anatomy, annunciato dall’attore stesso nella giornata di ieri.
Secondo quanto dichiarato da una fonte al sito PageSix, Chambers avrebbe deciso di soggiornare al Privé-Swiss, in Connecticut, per superare alcuni problemi legati alla sua salute mentale.

Justin ha alloggiato al Privé-Swiss per curare stress, depressione e chiedere l’aiuto di un life coach.
Ha alloggiato in zona per diverse settimane. ha anche pranzato in un ristorante a Old Saybrook, dove ha parlato con tutti i clienti. È stato molto carino, ma è apparso davvero tanto dimagrito.
È tornato a Los Angeles lo scorso mercoledì, giusto in tempo per annunciare il suo addio a Grey’s Anatomy, il cui set risulta essere un ambiente molto pesante al momento.

Per chi non lo sapesse, il Privé-Swiss è un lussuoso centro di trattamento di malattie mentali, che ha ospitato celebrità come Selena Gomez e Kit Harrington.
Privé-Swiss non può rilasciare commenti sui clienti, presenti o passati“, ha commentato un responsabile della struttura, contattato dai siti di gossip.

In passato, Justin Chambers aveva già parlato di un suo disturbo del sonno, che lo aveva portato ad essere ricoverato all’UCLA Medical Center.
È un disturbo biologico del sonno“, aveva dichiarato a People nel 2008. “La tua mente continua a funzionare mentre il tuo corpo è stanco. Il tuo corpo chiede di dormire, ma non può.

Non sappiamo con esattezza se questo sia davvero il motivo per cui Justin Chambers ha voluto lasciare i panni di Alex Karev.
Ma se tutto ciò dovesse rivelarsi vero, cambierebbe notevolmente le carte in tavola.
L’urgenza di Justin di fare un percorso medico, giustificherebbe anche l’uscita di scena così frettolosa del suo personaggio.
Speriamo di ottenere più informazioni nei prossimi giorni.

Potrebbe interessarti anche:

Un Seth Cohen con i piedi a Caserta e la testa oltreoceano. Sarcastico, disagiato e socialmente imbarazzante. Credo nei primi amori e ho una relazione immaginaria con Emma Roberts e Holland Roden, a giorni alterni. Nella vita, oltre che a guardare telefilm, studio Giurisprudenza per diventare un regular nella prossima stagione di How To Get Away With Murder.