Intervista a Anna Hopkins, attrice di Shadowhunters e Bad Blood

Gossip e celebrità

Intervista a Anna Hopkins, attrice di Shadowhunters e Bad Blood

Yaso | Agosto 29, 2019

La nostra intervista a Anna Hopkins, attrice interprete di Lilith in Shadowhunters, Teresa Tangana in Bad Blood e Samantha Clayton […]

La nostra intervista a Anna Hopkins, attrice interprete di Lilith in Shadowhunters, Teresa Tangana in Bad Blood e Samantha Clayton nella serie DC Arrow!

Shadowhunters si è concluso definitivamente la scorsa primavera in seguito alla decisione da parte di Freeform di cancellare il titolo dopo tre stagioni di messa in onda. La serie, tratta dalla celebre saga letteraria di Cassandra Clare, ha così appassionato i fan che tanti sono stati i tentativi di salvarla. Nonostante il network non sia tornato sui suoi passi, il pubblico ha comunque potuto godere di un finale di due ore che ha dato una degna conclusione alle storyline di ogni personaggio. Dopo quest’ultimo addio alla serie, il cast ha continuato ad incontrare la grande community formatasi tra i fan dello show attraverso convention e diversi eventi dedicati allo show. Uno di questi è l’Italian Institute, arrivato nell’estate 2019 alla sua terza edizione. A dare la possibilità al pubblico di incontrare i propri attori preferiti è stata Kinetic Vibe, organizzazione che presto ospiterà gli appassionati del mondo di Skam durante l’evento chiamato Share The Love e che in seguito darà luogo alla seconda edizione della Fandom Vibes. Nei giorni dal 12 al 14 luglio 2019 eravamo presenti anche noi all’NH Congress Centre di Milano pronti ad incontrare gli ospiti della convention su Shadowhunters. Tra gli attori del cast giunti in Italia, troviamo David CastroMatthew DaddarioEmeraude Toubia, Jade HassounéHarry Shum JrLuke BainesAlberto RosendeNicola Correia-DamudeAnna HopkinsTessa MosseyDominic Sherwood e Katherine McNamara. Tra un panel e l’altro, l’amata interprete di Lilith nello show, Anna Hopkins, ci ha dedicato alcuni minuti del suo tempo per parlarci dei suoi nuovi progetti e della sua esperienza in famosi titoli all’interno dei quali è stata coinvolta in passato come Bad Blood e Arrow.

Cosa puoi dirci sul futuro di Bad Blood? Se mai vedremo una terza stagione, su cosa si concentrerà secondo te?

Questa è una bella domanda. Non so esattamente. Ancora non sanno se sarà rinnovata. Tuttavia ogni stagione finora è stata incentrata su Declan, il protagonista, mentre il resto del cast cambia. Dunque dopo la prima stagione eravamo a cinque anni dopo. Quindi penso che ancora una volta ci sarà un salto temporale di altri cinque anni. Questa è una mia speculazione. Detto questo, non so esattamente di cosa tratterà. Ma so che Kim Coates sarà ancora il personaggio principale.

E riguardo al tuo personaggio cosa puoi dirci?

Sembra che io sia morta ma non ne siamo sicuri. Dunque è tutto nelle mani degli scrittori. Michael Konyves, lo showrunner, è l’autore. E spetterà a lui decidere come finisce.

Hai recitato nella parte di Samantha Clayton, la madre di William nella serie DC Arrow. Cos’hai amato di più di quell’esperienza? 

Una delle cose che ho amato di più è stata che non sapevo nulla del personaggio per il quale stavo facendo un’audizione. Ho iniziato con una sceneggiatura e un personaggio completamente diversi. E solo il giorno prima quando sono partita per Vancouver mi hanno detto di cosa si sarebbe trattato ed era sempre una sorpresa. Ricevevo una chiamata che diceva ‘puoi venire a Vancouver la prossima settimana?’ e c’era quindi un senso di spontaneità. Scoprivo sempre un po’ alla volta cosa succedeva. È stata un’avventura. So che stavano cercando di capire qual era la storia mano a mano. E ovviamente nel lavorare con Stephen [Amell], quest’ultimo è diventato una persona a cui potersi affidare sempre. Lavorare con lui è stato fantastico. Ricordo che stavo cercando di raccogliere dei fondi per uno cortometraggio e lui mi ha aiutata fin da subito e mi ha messa in contatto con il suo agente che si occupa di Convention. Agente che al momento è proprio qui con me. Quel rapporto è stato veramente fantastico. È veramente una brava persona.

Dato che la prossima stagione sarà l’ultima e sappiamo che gli showrunners hanno l’abitudine di resuscitare personaggi morti per occasioni speciali, com’è stato per il caso di Tommy per esempio nell’episodio 21 della settima stagione, ti vedremo in qualche modo nella stagione finale o comunque tu vorresti ritornare?

Non so, però nel corso degli anni ho sempre ricevuto delle cosiddette verifiche di disponibilità anche se non sono mai andate oltre e diventate richieste di tornare. Quindi sono sempre stata curiosa. Mi sono chiesta chissà come sarebbe stato un episodio che avrebbe visto il mio ritorno. So che ci hanno pensato nel corso degli anni. Come sempre, non so di cosa si tratti. Mi chiamano e basta. Dunque non penso che tornerò, però dato che William è diventato una parte così significativa dello show penso sarebbe stato molto bello se avessimo avuto un flashback che avesse rivelato qualcosa in più sul personaggio che spieghi com’è diventato oggi.

Cosa puoi dirci invece riguardo la storia del tuo prossimo film, Tin Can, e sul ruolo che avrai in esso?

Sarà follemente cool. Si tratta di un film così interessante. Il genere è fantascientifico ma il regista è più da cinema d’essai. La premessa è questa. Io recito nei panni di una parassitologa. Dunque studio parassiti. Siamo un po’ nel futuro. E un giorno mi sveglio e mi ritrovo in una camera criogenica. Non so come ci sono finita e sono lì da sette anni. L’intero film è ambientato all’interno di uno spazio molto esiguo, sembra quasi una tomba. Hai presente il film con Ryan Reynolds chiamato Buried? È un po’ come quello, solo nel futuro e pian piano scopri di più su…forse non dovrei dire nulla. Si erano raccomandati non dicessi nulla. Non aggiungo più nulla. Ma il regista è molto interessante, molto cool. Probabilmente uscirà entro l’anno.

Un’ultima domanda. So che sei stata regista, scrittrice e attrice del corto The Give and Take. Un corto fantastico e molto originale. 

Grazie!

E mi stavo chiedendo se avevi qualche altro progetto per il futuro? Magari un altro progetto diretto e scritto da te.

Assolutamente. Quello era il primo corto in cui ho fatto da regista e ho amato moltissimo farlo. Ho una serie di corti che ho scritto e che sono pronti ad essere girati. E ho anche scritto un episodio pilota che al momento è in corso di realizzazione a Toronto. È nelle mani dei produttori di Bad Blood. Hanno visto The Give and Take e mi hanno chiesto ‘su cosa stai lavorando ora?’. E ho tutte queste idee. Così ho scritto un episodio pilota e sto lavorando su quello al momento.

Se quest’anno non siete riusciti a partecipare all’Italian Institute o, se volete rivedere i vostri attori preferiti, non temete. Per l’estate del 2020 è già prevista una quarta edizione della Convention su Shadowhunters, qui troverete tutti i dettagli.

blake lively castana cambio capelli foto

Gossip e celebrità

Blake Lively è diventata castana?

Martina Pedretti | Gennaio 27, 2023

Blake Lively

Blake Lively sembra essersi scurita i capelli di un castano ramato, anticipando il suo look per il film It Ends With Us: la foto

Blake Lively sembra essersi scurita i capelli, anticipando il look di It Ends With Us

Da conosciamo Blake Lively, soprattutto grazie a Gossip Girl, è sempre stata iconica la sua chioma bionda. Ma forse quest’era è giunta al termine, e l’attrice potrebbe aver cambiato look, tingendosi i capelli di un castano rossastro. Ma perché lo pensiamo?

Blake Lively ha di recente postato un selfie nelle Storie Instagram, dove si mostra con una chioma castana ramata. La foto la ritrae con i suoi lunghi capelli più scuri del solito, con le labbra tinte da un rossetto rosso. La storia è poi accompagnata da un canzone dal titolo Lily, che fa eco a una recente news che la riguarda.

blake lively castana foto
La foto di Blake Lively

Infatti l’attrice di Gossip Girl è stata scelta per interpretare Lily nell’adattamento cinematografico di It Ends with Us. Il romanzo del 2016 di Colleen Hoover è diventato virale su TikTok nell’ultimo anno e ora Blake Lively sarà protagonista della versione live action, assieme a Justin Baldoni.

Leggi anche: Roe e il Segreto di Overville, il primo romanzo di Daninseries, e i sequel Roe e l’Inganno della Memoria e Roe e l’Ultima Battaglia

Sembra quindi che Blake Lively si sia fatta castana proprio per questo ruolo, ma forse non tutto è come sembra. Ipotizziamo infatti che possa trattarsi di una parrucca o di un effetto aggiunto sui suoi iconici capelli biondi.

Il personaggio di Lily Bloom nel libro It Ends With Us ha una folta chioma rossa, che la rende particolarmente riconoscibile. Sembra quindi che questo misterioso effetto possa annunciare il look che Blake Lively dovrà adottare per interpretare il personaggio, tingendosi i capelli o usando una parrucca più scura del suo colore, tra il castano e il rosso.

In ogni caso non sarebbe la prima volta che vediamo Blake Lively castana. L’attrice infatti ha sfoggiato questo look anche per il film Green Lantern, dove ha conosciuto Ryan Reynolds, e nella pellicola The Rhythm Section.

Al momento il film è solo stato annunciato e entrerà in produzione prossimamente. Dopotutto attualmente Blake Lively è incinta del suo quarto figlio con Ryan Reynolds, e il parto dovrebbe avvenire nei primi mesi del 2023.

Per non perderti nessuna novità, ricorda di seguirci anche su Instagram, cliccando QUI.

rupert grint ron weasley harry potter

Gossip e celebrità

Rupert Grint tornerebbe ad interpretare Ron di Harry Potter

Leila | Gennaio 27, 2023

harry potter

Rupert Grint si è dichiarato disponibile a riprendere i panni di Ron Weasley in un eventuale sequel di Harry Potter

Rupert Grint è disponibile per un nuovo progetto su Harry Potter

Passano gli anni, ma i fan non saranno mai stanchi di Harry Potter e forse non solo loro: Rupert Grint sarebbe, infatti, disponibile a riprendere il ruolo di Ron.

Nella giornata di ieri, l’attore è stato ospite al programma This Morning per promuovere il suo nuovo progetto, il thriller psicologico Bussano alla porta, nelle sale dal 2 febbraio 2023.

Durante l’intervista, tra gli argomenti toccati, si è parlato anche di Harry Potter, l’indimenticabile successo che ha dato il via alla carriera di Rupert Grint.

Come riportato da PopSugar, tra una chiacchiera e l’altra l’attore ha rivelato di essere disponibile a portare nuovamente in scena il personaggio di Ron Weasley:

Leggi anche: Roe e il Segreto di Overville, il primo romanzo di Daninseries, e i sequel Roe e l’Inganno della Memoria e Roe e l’Ultima Battaglia

Penso che se il tempismo fosse giusto e tutti fossero disposti a tornare, rivisiterei il ruolo. Si tratta di un personaggio importante per me, sono cresciuto con lui – siamo quasi diventati la stessa persona. Sono anche molto protettivo nei suoi confronti. È stato tutta la mia infanzia.

A questo punto serve solo l’idea giusta e la partecipazione di qualche altro protagonista, a partire da Daniel Radcliffe ed Emma Watson.

L’universo di Harry Potter è sempre estremamente vivo, nonostante l’ultimo film sia uscito al cinema nel lontano 2011. Il Wizarding World è costantemente al lavoro su nuovi progetti, basti pensare ai videogiochi.

In qualche difficoltà, però, si trova attualmente il franchise di Animali Fantastici. Sebbene sin dall’inizio siano stati annunciati cinque film, al momento la realizzazione del quarto capitolo pare in dubbio.

Per non perderti nessuna novità, ricorda di seguirci anche su Instagram, cliccando QUI.

camila mendes disturbo alimentare riverdale

Gossip e celebrità

Camila Mendes sul suo disturbo alimentare durante Riverdale

Leila | Gennaio 27, 2023

Camila Mendes

Camila Mendes è tornata a parlare del suo disturbo alimentare, ricordando un periodo difficile che è coinciso con la stagione 1 di Riverdale

Camila Mendes ricorda un periodo duro legato al suo disturbo alimentare

Camila Mendes, nota soprattutto per la serie TV Riverdale, non ha mai fatto mistero di aver sofferto di un disturbo alimentare, che l’ha rincorsa per diversi anni e di recente è tornata a parlarne.

L’attrice di Do Revenge si è aperta con Eileen Kelly durante l’episodio del podcast Going Mental uscito ieri, giovedì 26 gennaio.

Nel corso della chiacchierata, Camila Mendes ha raccontato di aver avuto problemi col proprio aspetto fisico in diversi momenti della sua vita, a partire, come spesso accade, dall’adolescenza.

Queste difficoltà che viveva hanno scatenato poi un disturbo alimentare che l’attrice si è ritrovata a dover combattere periodicamente. In particolare, durante la prima stagione di Riverdale, ha vissuto un momento davvero difficile:

Guardavo ogni episodio e pensavo “Oh mio Dio, la mia pancia…”. Ero così insicura e questo aspetto non fece altro che nutrire il mio problema col cibo.

Camila Mendes ha poi proseguito, approfondendo i comportamenti errati che la percezione di sé, unita al disturbo alimentare, la portava ad avere:

Leggi anche: Roe e il Segreto di Overville, il primo romanzo di Daninseries, e i sequel Roe e l’Inganno della Memoria e Roe e l’Ultima Battaglia

Quando hai appena 20 anni, le forme del tuo corpo oscillano… il mio corpo non si è ancora stabilizzato oggi. Mi guardavo, mi criticavo, la mia pancia, sai, le mie braccia, il mento, tutto — ne ero come ossessionata… In qualche modo ha intralciato il mio lavoro, perché quando recitavo in camera, comprometteva il processo.

È stato proprio in quel momento che si è resa conto di non poter continuare in questo modo e così ha cercato l’aiuto di una psicologa e nutrizionista.

La situazione era davvero complessa. Camila Mendes ha confessato che il suo disturbo alimentare la portava ad evitare per un periodo i carboidrati, che aveva proprio paura di assumere, per poi abbuffarsi e finire per liberarsi.

Era un vero e proprio circolo vizioso e lei mi ha aiutato a superarlo introducendo nuovamente nella mia vita il pane, dicendomi “Vedi, non ti ucciderà”. È una cosa che difficilmente emerge in terapia.

Riflettendo sul suo percorso con la psicologa, l’attrice ha confessato di aver apprezzato infinitamente l’aiuto ricevuto, senza il quale dubita sarebbe riuscita a venirne fuori.

Concludiamo ricordandovi che a partire dal 29 marzo 2023, Camila Mendes tornerà a vestire i panni di Veronica Lodge nella settima ed ultima stagione di Riverdale.

Per non perderti nessuna novità, ricorda di seguirci anche su Instagram, cliccando QUI.

Aggiungi alla collezione

No Collections

Here you'll find all collections you've created before.