How to get away with Murder 6×15 – Grazie di tutto, Annalise Keating

2 IL FUTURO DI ANNALISE

Trovo non solo sensato ma quasi doveroso il trovare in Eve la persona adatta per leggere l’elogio funebre ad Annalise nel futuro. D’ora in poi sul Devoto Oli alla voce commozione ci sarà la registrazione di Eve Rothlo, primo se non unico grande amore di Annalise, che racconta perfettamente la morale di How to get away with Murder: ciò che nel presente ti sembra un inferno, può essere un regalo in futuro. E poi la foto della commozione cerebrale che mi è venuta dopo questo finale.

Ho apprezzato davvero tanto la scelta di evitare il “ti amo anch’io” a Teagan da parte di AK. Non fraintendetemi, mi è piaciuta molto Teagan, ma il messaggio che passa è che dopo una vita di casini, di segreti, di tentativi disperati di trovare felicità in qualcun altro, Annalise si è finalmente innamorata di Anna Mae. E non importa altro. Sì, probabilmente tra una salsa e l’altra avrà anche intrapreso una relazione con Teagan, per poi stringere una serie di mani l’una diversa dall’altra fino a trascorrere una vecchiaia serena in solitudine su un’isola deserta (riguardate bene quel momento durante il discorso di Eve, succede davvero così), ma tutto questo ha un senso solo se AK in primis ama sé stessa.

Ci saranno momenti in cui compirà errori e perderà battaglie, come si può vedere da quel rapido flash in cui torna a bere (o forse è acqua frizzante e ho preso un abbaglio), ma la determinazione può riportare tutti sulla retta via.

Io credo che il messaggio finale per Annalise sia positivo: lei passerà una vita felice. E non sarà sola, testimone la folla presente al suo funerale.
Sono random, lo so, ma kudos a Cecily Tyson. Il tocco che ha dato a tutti gli episodi in cui è comparsa nei panni di Ophelia, fino al suo funerale in quest’ultima puntata, non verrà mai dimenticato.

 

WES

So che aspettavate solo questo momento.
Tutte le volte che ho letto, da novembre a oggi, le teorie che parlavano di un Cristopher del futuro presente al funerale di Annalise con lo stesso viso di Wes, ho alzato gli occhi al cielo come Annalise in quel meme della prima stagione: mi sembrava un trashata galattica. Vedere la scena realizzata mi ha fatto ricredere completamente: l’ho trovata poetica.

Cristopher andrà alla Middleton, con una bicicletta e una borsa estremamente simili a quelle di suo padre Wes. Ripercorrerà gli stessi passi della Keating nelle vesti di insegnante di diritto penale. Ho amato la chiusura del cerchio definitiva: proprio come durante la scena di apertura dello show Annalise entra in classe scrivendone il titolo sulla lavagna mentre un giovane Wes la osserva confuso, Cristopher lo fa davanti agli occhi di una immaginaria e fiera Annalise, conscia di essere stata una grande insegnante. Perché sì: Annalise sarà insegnante, oltre che di Laurel e di Wes, di Cristopher, che la definisce sua mentore. Sto impazzendo.

Ed è arrivato il momento di ammetterlo. Nonostante come alcuni di voi ricorderanno non abbia mai nutrito particolare simpatia nei suoi confronti, trovo giusto che l’ultimo volto che vediamo nello show sia quello di Wes Gibbins. How to get away with Murder finisce esattamente come è iniziato sei anni fa e facendo un omaggio ad un suo indiscusso protagonista.