How to get away with Murder 5×15 – FINALE DI STAGIONE

1ULTIMA recensione di How to get away with Murder della stagione! Buona lettura!

How to get away with murder 5×15 recensione

So che l’abbiamo detto tutti alla fine di questo episodio ma, come dopo ogni season finale, mi sa che ci tocca. Il count down al rinnovo della stagione (che solitamente avviene a maggio) è ufficialmente partito e il pensiero che una nuova puntata possa prendere vita solo tra sette mesi mi devasta l’anima.
A dire la verità la mia anima è già devastata all’idea di dover far chiarezza su una puntata durante la quale mi sono confuso così tanto che ad un certo punto mi hanno chiesto come mi chiamo e io ho risposto Governatrice.
Cominciamo.

 

CASO NATE LAHEY SENIOR

How to get away with murder 5x15 recensione
How to get away with murder 5×15 recensione

Fondamentalmente Xavier Castillo s’è presentato sul set di How to get away with Murder con il solo ed unico scopo di venir cazziato pesantemente da tre quarti dei personaggi, Annalise e Papà Lahey su tutti.
Il fil rouge della stagione che ha collegato la Governatrice, Xavier Castillo e il procuratore Miller viene definito in questo finale. In ordine cronologico è successo questo:
Xavier Castillo si presenta a Miller dicendogli che AK ha ucciso Denver per i suoi loschi comodi, cosa che sappiamo essere falsa: dietro l’omicidio di Denver c’era la manomissione della sua macchina organizzata da Papà Castillo. Per colpire Annalise attraverso l’omicidio di Nate Lahey Sr, che ha fatto finire il padre in prigione, Xavier offre a Miller i fondi per farlo diventare D.A.
Miller, tentato dal potere, accetta l’offerta di Xavier e organizza il trasferimento di Papà Lahey MA invece di farlo al mattino, come concordato con Castillo, lo fa nel bel mezzo della notte. Peccato che gli occhi dei Castillo siano ovunque e l’assassinio sia andato a buon fine comunque.
– Annalise, stanca di non riuscire da 15 episodi a formulare teorie abbastanza convincenti, decide di incontrare prima la Governatrice in Chiesa profanando l’ennesimo luogo sacro e Xavier poi facendosi spiegare tutto questo. E’ così che capiamo che la Governatrice ha ottenuto i documenti dell’adozione di AK dai Castillo.
– La Governatrice compie l’ultima mossa per salvarsi, scaricando ogni colpa pubblicamente su Emmett, che si è scoperto essere agonizzante sul pavimento proprio durante la sua intervista: è stata lei?

 

CASO EMMETT

How to get away with murder 5x15 recensione
How to get away with murder 5×15 recensione

Grazie per il sunto, Annalise.
Esattamente come Isaak Roa nella quarta stagione, non ucciso ma comunque levato dai piedi dopo un solo ciclo di puntate, Emmett Crawford c’è stato antipatico per quindici episodi interi per poi lasciarci sul finale: nel whiskey che stava bevendo è stato evidentemente messo del veleno.
A tal proposito l’80% dei telespettatori in questo momento è in fermento riguardo la controversa figura di Tegan Price: sappiamo che è un’ottima ballerina di salsa, che talvolta è così amica di Annalise da farci pensare che ci sta provando e che molto probabilmente non è 100% onesta. E’ un caso che abbia chiamato Annalise proprio mentre Emmett stava morendo e mentre Laurel spariva misteriosamente o è stata una scelta oculata finalizzata al fornirsi l’alibi perfetto? Sinceramente io a Tegan credo, ma mi state facendo venire dubbi.

 

Indietro