batwoman trilogia cavaliere oscuro batman

Batwoman potrebbe essere collegata alla trilogia de Il cavaliere oscuro

Il crossover Crisi sulle Terre Infinite potrebbe aver collegato la serie di Batwoman alla trilogia di Christopher Nolan su Batman, Il cavaliere oscuro: ecco in che modo

Grazie al crossover Crisi sulle Terre Infinite tutti gli eroi dell’Arrowverse si sono riuniti per salvare tutte le Terre dell’universo. Diversi film e serie TV appartenenti al panorama dei fumetti DC hanno fatto la loro comparsa durante questi episodi speciali, compresa l’inedita serie Batwoman. Tra questi anche molti legati al franchise di Batman, dai personaggi dei film di Tim Burton, passando per la serie TV degli anni’60, ma anche da Batman contro Superman.

Come riporta CBR poi, una delle realtà che non sono state rappresentate è stata quella della terra de Il cavaliere oscuro di Christopher Nolan. Tuttavia, nel primo episodio della serie Batwoman che ha luogo dopo il crossover, appare un elemento chiave del primo film della trilogia, Batman Begins. Si potrebbe trattare di un omaggio, ma potrebbe anche significare che la storia di questi film sia canon anche nell’Arrowverse.

In “How Queer Everything is Today!”, decimo episodio di Batwoman, Luke Fox fa riferimento a un enigmatico “incidente dello Spaventapasseri”. Sicuramente si tratta di un riferimento al personaggio antagonista di Batman, ma pare accennare anche alla trilogia di Nolan. Questo perché Luke dichiara che hackerare il sistema pubblico dei treni di Gotham è pressoché impossibile, dato che ogni linea è stata designata a gestire il proprio sistema in analogico, dopo l’incidente dello Spaventapasseri.

Questo incidente potrebbe fare riferimento proprio al primo film della trilogia, dove un oggetto che emetteva microonde era stato portato nel sistema di monorotaia di Gotham, con l’intento di vaporizzare la riserva d’acqua. Questo escamotage serve a Spaventapasseri, nel film interpretato da Cillian Murphy, di diffondere una droga per via aerea, incitando la popolazione alla violenza. In questo frangente Johnathan Crane si palesa a tutta Gotham, rivelando di essere lo Spaventapasseri. In seguito alle azioni di Batman, il criminale finisce in galera. Che sia quindi questo l’incidente a cui si fa riferimento in Batwoman?

Questa possibilità è rimarcata anche dall’inizio dello show sull’eroina, in quanto essa vive in una Gotham City che Batman ha ormai abbandonato da anni. Se si pensa al finale de Il cavaliere oscuro – Il ritorno, Bruce Wayne si ritira dalla vita pubblica, appende al chiodo il suo mantello e sparisce dalla città. L’unica differenza che fa scricchiolare questa teoria è che il Batman di Nolan lascia alle spalle una Gotham sicura. Invece in Batwoman la città sta crollando sotto il peso della sua assenza. Proprio per questo Kate Kane prende il suo posto come vigilante mascherato.

Dopo gli eventi di Crisis, che hanno cambiato la timeline dell’Arrowverse, non è da escludere che la storia di Nolan sia ora considerata canon. Infatti, potrebbe anche essere che in questa nuova Terra, Bruce non sia mai tornato a salvare la città da Bane e che questa sia capitolata sotto il suo potere. O che la storyline originale sia comunque sempre stata canon per Batwoman, ma che semplicemente Gotham sia ricaduta nella criminalità. Non resta che aspettare nuovi sviluppi nell’Arrowverse per capire se queste teorie sono fondate o meno e se vedremo più riferimenti a Nolan in futuro.

Potrebbero interessarti anche: