This is us 4×18: Disperazione da season finale – Recensione

3Note al margine

Kevin 4×18, This is us

Prima di ogni cosa, quanto è bello Kevin con il suo look grigio? Alleghiamo testimonianza fotografica per apprezzamenti.

Kate e Toby si sono rivelati, alla fine una coppia forte. Kate ha tirato fuori il suo carattere da vera Pearson ed è stato interessante accompagnarla nella sua disastrosa relazione giovanile con Marc.

Nel corso della quarta stagione, soprattutto nei primi episodi si è rivelata una vera e propria leonessa. Un po’ mi dispiace per non aver avuto una storyline più di spessore per Tess e le altre ragazze, forse ci aspettavamo di più su di loro date le premesse. Si è vista poco anche Beth, che è diventata la preferita di molti di noi. Nel complesso però brave e belle tutte le ragazze di Randall.

Conclusioni

This is us nel corso della quarta stagione ci ha dato diversi insegnamenti, quello che ci sta più a cuore e che è anche il filo rosso della serie, è il carpe diem.

Passiamo troppo tempo a rimandare. Non stampiamo le foto perché ci rincresce, non telefoniamo a chi amiamo perché ci facciamo prendere dalla vergogna, non usciamo con le amiche perché abbiamo da lavorare, non sia mai contattiamo per primi qualcuno.

La verità è che la vita va avanti più veloce di quanto possiamo immaginare. Succede che gli hard disk si rompono e la persona che avevamo paura di contattare per primi ha contattato qualcun altro. Le strade si dividono, i contesti cambiano e alla fine ci ritroviamo ad essere solo le pedine nella mani di quest’universo, per riprendere il concetto di Randall.

C’è un’unica cosa che possiamo fare: cogliere l’attimo.

Signori, è stato davvero un piacere recensire anche quest’anno i punti salienti di questa serie che fa piangere e riflettere come poche serie a questo mondo. Ovunque vi troviate, sappiate che il mio abbraccio arriva fin lì.

Appuntamento alla prossima stagione sempre qui su Daninseries con Emilia.

Avanti
Emilia crede di essere una superdonna come Jessica Jones quando in realtà è fuori di testa quanto Jessica Day. Quasi più #maiunagioiasemper di Jon Snow, le piacciono gli attori con le belle braccia. Cammina sotto il suo ombrello giallo aspirando a diventare Rory Gilmore e, se capita, anche la moglie di Zac Efron.