rose mcgowan natalie portman

Rose McGowan contro Natalie Portman per l’outfit indossato agli Oscar

L’attrice e attivista Rose McGowan attacca Natalie Portman per l’outfit indossato agli Oscar 2020. Sul mantello erano ricamati i nomi delle registe snobbate

L’outfit indossato da Natalie Portman in occasione degli Oscar 2020 continua a far parlare e a scagliarsi contro l’attrice per il suo gesto è stata la collega Rose McGowan. L’ex interprete di Paige in Streghe, non ha digerito il comportamento della Portman, considerato fuori luogo. Ma per quale motivo? In un lungo post su Facebook Rose McGowan ha spiegato che la protesta portata avanti da Natalie Portman sembrerebbe più una manovra per ottenere consensi.

Qualche pensiero su Natalie Portman e la sua protesta da Oscar. Il tipo di protesta che riceve recensioni entusiasmanti dai mezzi di comunicazione per il suo coraggio. coraggiosa? No, nemmeno un po’. Più che altro un’attrice che fa la parte di qualcuno a cui importa. Come molte di loro fanno.

Dunque non ci va di certo leggera Rose McGowan, accusando Natalie Portman di un gesto sensazionalistico ma che poco ha a che vedere con una reale protesta. Si definisce addirittura disgustata da tale atteggiamento, che viene considerato offensivo verso quelle donne che davvero sono attiviste.

Penso che il tipo di attivismo di Portman sia profondamente offensivo nei confronti di quelli di noi che fanno davvero il lavoro. Non lo sto scrivendo per rancore, lo sto scrivendo per disgusto. Voglio solamente che lei e le altre attrici si comportino seguendo le loro dichiarazioni.

Rose McGowan accusa Natalie Portman: la risposta dell’attrice

Inoltre Rose McGowan ritiene che non sia sufficiente il mantello indossato da Natalie Portman con dei nomi ricamati per portare avanti questa causa. Proprio lei, insieme alle altre attrici di primo livello, avrebbe la possibilità di cambiare realmente le cose. Accusa quindi la Portman di aver lavorato solo con due registe nel corso della sua vita. Insomma, meno chiacchiere e più azioni: questo è ciò che chiede l’attrice di Streghe non solo a Natalie Portman, ma anche alle altre colleghe che, a detta sua, parlano e basta, senza comportarsi di conseguenza.

Dal canto suo Natalie Portman, a seguito delle critiche ricevute, non poteva di certo rimanere in silenzio. Come si legge su The Hollywood Reporter, l’attrice ha risposto dicendo che è giusto ciò che dice Rose McGowan.

Sono d’accordo con la signora McGowan che è inesatto definirmi “coraggiosa” per aver indossato un indumento con dei nomi femminili su di esso. “Coraggiosa” è un termine che associo maggiormente ad azioni come quelle delle donne che hanno testimoniato contro Harvey Weinstein nelle ultime settimane, con una pressione incredibile.

Dunque le due sembrano essere sulla stessa lunghezza d’onda e l’interesse comune è quello di cercare di dare maggior rilievo alle donne a Hollywood. A quanto pare Natalie Portman tiene davvero a questa causa, proprio come la McGowan.

Sissi De Rosa

Potrebbero interessarti anche: