Riverdale 3×09 – danicommento

2Forzato come la presenza di Josie. Sempre così simpatica, così umile.

Sempre con i piedi per terra.

Quando si è chiamata da sola artista davanti a Veronica ho sentito il vento portare con sé le bestemmie di Alessandra Celentano. 

Ma va beh, so’ ragazzi. Li perdoniamo, anche perché questa settimana sono stati tutti uno più matto dell’altro. Anche Cheryl è riuscita a darmi sui nervi, nonostante le buone premesse di inizio episodio

Però sono deluso: le Choni sono una delle cose più belle di Riverdale e le hanno completamente abbandonate. Ogni tanto una scena fanservice, un bacino, una carineria, ma le hanno completamente tolte dalla scena. E quando le mettono, lo fanno male.

Tornando alla frase chiave del mio discorso: anche Cheryl mi è stata sui nervi nel bieco tentativo di mettere in dubbio il Re Jug. 

E in tutto questo noi abbiamo le immagini ESCLUSIVE, ANTEPRIMA NAZIONALE, RUBATE A POMERIGGIO 5, del ritiro spirituale tra Jug e Archie:

Comunque la situazione precipita e Jughead forse si dimostra alquanto precipitoso nel buttar fuori ok Cheryl, ma Toni, dai Serpents. La stessa migliore amica che nei Serpents lo ha introdotto. 

Però insomma, come ho detto prima

Risultati immagini per so ragazzi gif

Parliamo di Betty

No vabbè chiudetemi il collegamento, non la vedo nel mood, torniamo dopo e occupiamoci di Archie, l’uomo che se viene lasciato solo mezzo minuto 

  • viene picchiato
  • fa le ronde con dei fascistelli che gli si ritorcono contro
  • sparano a suo babbo
  • viene incastrato per omicidio
  • rapito da una ragazza che 20 minuti prima gli stava facendo la barba
  • e ultima, per ora: divorato da un orso. 

Archie dove va fa danno, ho sempre pensato che fosse solo stupidità, ma diamine qui c’è anche la sfiga di mezzo perché sennò non si spiega. 

La situazione è grave

Prova a chiedere aiuto in una strana lingua

Ma gli viene risposto da Tathiusha che chiama dall’Albania per conto di Enel per una nuova incredibile promozione. E l’unica soluzione rimane quindi quella di medicarsi da solo