sabrina vita da strega

Non restituisce una VHS di Sabrina vita da strega: scatta la denuncia

Una donna non restituisce una VHS di Sabrina vita da strega, noleggiata nel 1999, e viene denunciata per appropriazione indebita

Uno dei must degli anni ’90 era noleggiare videocassette. Ma, per una donna, quest’esperienza si è tramutata in un incubo e la colpa è di Sabrina vita da strega (in lingua originale Sabrina The Teenage Witch). Nel 1999, la protagonista di questa bizzarra vicenda noleggiò una VHS della popolare sitcom con protagonista Melissa Joan Hart, ma dimenticò di restituirla. La donna in questione, Caron Scarborough Davis, ha scoperto – dopo ben 21 anni – un mandato di cattura a suo carico lasciato in sospeso, soltanto perché non ha mai restituito quella videocassetta.

Una storia che ha dell’assurdo, che segue quasi il tocco magico e di follia di Sabrina vita da strega, ma che non è frutto d’invenzione. La notizia è stata riportata dal New York Times. Secondo i documenti presentati in tribunale, Caron ha noleggiato la videocassetta in un negozio a Norman (Oklahoma) nel 1999 e non l’ha mai restituita. Per questo, è stata accusata di appropriazione indebita di proprietà in noleggio e a suo carico c’è un mandato d’arresto (nello stato dell’Oklahoma), emesso nel marzo 2000. Il negozio in questione ha chiuso l’attività nel 2008, come riporta Entertainment Weekly, ma Caron ha scoperto il misfatto soltanto per pura coincidenza.

La donna è venuta a conoscenza delle accuse a suo carico nel momento in cui ha cercato di cambiare nome sulla patente di guida (si è sposata in Texas e in America si usa adottare il cognome del partner).

Leggi anche: Roe e il Segreto di Overville, il primo romanzo di Daninseries

La VHS di Sabrina vita da strega

A quel punto, le hanno detto di dover contattare l’ufficio del procuratore distrettuale della contea di Cleveland per avere maggiori informazioni. Caron ha dichiarato a KOKH Fox 25:

Mi ha detto che ero accusata di appropriazione indebita. Ho pensato che avrei avuto un attacco di cuore. Mi ha poi spiegato che riguardava la VHS e a quel punto le ho chiesto di ripetermelo, perché non potevo crederci. Ho pensato, mi sta prendendo in giro, vero? No, non stava scherzando.

Secondo quanto riportato da Entertainment Weekly, in un documento d’accusa, il pubblico ministero ha dichiarato che Caron ha “intenzionalmente, illegalmente e deliberatamente sequestrato una videocassetta di Sabrina vita da strega del valore di 58,59 dollari”. Per fortuna, tutto è bene quel che finisce bene. Entertainment Weekly ha contattato l’ufficio del procuratore distrettuale e ha appurato che il caso è stato archiviato dopo essere stato esaminato.

Ennesimo colpo di scena? Alla donna accusata di appropriazione indebita non piaceva neppure Sabrina vita da strega. Ecco cosa ha raccontato:

Avevo vissuto con un uomo giovane, più di 20 anni fa. Aveva due bambine di 8, 10 o 11 anni. Credo che abbia noleggiato la videocassetta e non l’ha più portata indietro per qualche ragione. Non ho mai guardato un episodio di quella sitcom, non fa per me.

Oltre al danno, anche la beffa. Non le piaceva neppure Sabrina vita da strega!

Per non perderti nessuna novità, ricorda di seguirci anche su Instagram, cliccando QUI.

Acquista il nuovo romanzo di Daninseries

Nessun Articolo da visualizzare