glenn close interpretare di nuovo crudelia de mon

Glenn Close vorrebbe interpretare di nuovo Crudelia De Mon

A Glenn Close non dispiacerebbe interpretare di nuovo Crudelia De Mon in un film sequel: l'attrice racconta anche la sua idea per la trama

Prima di Emma Stone, il personaggio di Crudelia De Mon è apparso in formato live action grazie a Glenn Close, che ha interpretato la villain nei film dedicati a La carica dei 101, usciti nel 1996 e nel 2000. Ora la storia della temibile Crudelia sta per essere raccontata come un’origin story, dove si viene a scoprire cosa l’ha portata a trasformarsi nella cattiva che tutti conosciamo. Sebbene sarà Emma Stone a interpretare il ruolo, di recente Glenn Close ha dichiarato che non le dispiacerebbe tornare a vestire i panni di Crudelia De Mon.

Durante un’intervista con Variety l’attrice ha infatti rivelato che sarebbe pronta a indossare nuovamente i panni della villain in un ipotetico nuovo film, proponendo anche la sua personalissima trama. L’attrice rivela che le piacerebbe riprendere il ruolo di Crudelia de Mon in un potenziale sequel. Senza sbilanciarsi sui dettagli, Glenn Close ha parlato della sua idea:

Ho in mente una grande storia per dare vita a un’altra Crudelia, attraverso la mia Crudelia. Crudelia arriva a New York e sparisce nelle fogne.

Il nuovo film su Crudelia sarà ambientato nella Londra punk-rock degli anni settanta e racconterà il motivo che ha reso il personaggio così cattivo. La pellicola ha fatto sorgere paragoni con Joker, anche se Emma Stone ha chiarito che i due personaggi non hanno niente in comune.

Questo prequel racconterà del mondo della moda della Londra degli anni ’70, dove Crudelia è una stilista alle prime armi che incontra la malvagia proprietaria di una casa di moda, interpretata da Emma Thompson. Resta da vedere se il film con Emma Stone sarà un successo, ma Glenn Close è più che disposta ad arrivare e salvare la situazione.

Leggi anche: Roe e il Segreto di Overville, il primo romanzo di Daninseries

Glenn Close si approccia al jazz

Glenn Close sta al momento promuovendo “Transformation: Personal Stories of Change, Acceptance, and Evolution,” un album jazz collaborativo, con Ted Nash. L’attrice ha curato e doppiato parte del materiale letterario per le parti di spoken word del progetto, mentre Nash ha composto la musica.

“Ero intimidita dal jazz”, ha dichiarato Glenn Close. “Ora sento che è un’espressione assoluta di ciò che significa essere un essere umano.” L’album è stato ispirato dal loro spettacolo “Transformation“, andato in scena per tre notti appena prima dell’inizio della pandemia al Jazz al Lincoln Center.

Il CD è il migliore delle tre serate“, ha detto ironicamente Glenn Close. Anche se non si considera una musicista, l’attrice dice che sogna di suonare il basso elettrico. “Ho un favoloso basso elettrico Gibson rosso e ho preso lezioni”, dice. “Voglio solo stare in disparte, essere cool e indossare un bel cappello.”

Per non perderti nessuna novità, non dimenticare di seguirci anche su Instagram, cliccando QUI.

Acquista il nuovo romanzo di Daninseries

Newsletter di Daninseries

Nessun Articolo da visualizzare