Bridgerton

Ecco perché i fratelli Bridgerton si chiamano in ordine alfabetico

Vi siete mai chiesti perché la famiglia Bridgerton ha la tradizione di chiamare i propri figli in ordine alfabetico? Noi abbiamo scoperto il motivo.

Sono ormai passate diverse settimane dal suo debutto, ma il successo di Bridgerton è inarrestabile!
La serie tv, basata sui libri di Julia Quinn e prodotta da Shondaland, continua a tenere incollati allo schermo milioni e milioni di persone. Nonostante alcune piccole polemiche, tutti conoscono la storia di Daphne e del bel Duca di Hastings.
Ci sono, però, ancora tante curiosità sulla storia che non hanno ancora trovato una risposta: ad esempio, perché la famiglia Bridgerton chiama i propri figli in ordine alfabetico?

Nei primi minuti del primo episodio di Bridgerton, la giovane Daphne racconta quella che sarà la storyline principale della prima stagione. Nel fare ciò, la ragazza esprime il desiderio di voler continuare la tradizione di famiglia, ovvero di chiamare i figli in ordine alfabetico.
La famiglia Bridgerton ha, infatti, ben 8 figli: Anthony, Benedict, Colin, Daphne, Eloise, Francesca, Gregory e Hyacint.

Leggi anche: Roe e il Segreto di Overville, il primo romanzo di Daninseries

Tuttavia, nella serie tv, il perché di questa bizzarra tradizione non viene mai realmente spiegato.
Lady Violet Bridgerton racconta semplicemente che lei e il suo defunto marito hanno pensato di chiamare i figli in ordine alfabetico per rispettare una certa armonia.
Questa scelta, viene fortemente criticata da Lady Whistledown, che attraverso i suoi articoli, la definisce ‘banale‘.
Da questo momento, nella serie tv, nessun personaggio cercherà di approfondire le ragioni di questa tradizione di famiglia.

Come riporta Screenrant, nella serie di libri di Julia Quinn, invece, la spiegazione è molto più esaustiva e ci viene data proprio da Lady Whistledown.
Nel suo Society Papers, la nobil donna racconta, anche in maniera abbastanza critica, che non c’è niente di speciale nei membri della famiglia Bridgerton. Anzi, sembrano tutti ‘notevolmente simili‘ tra loro.
Per questo motivo, la scelta di chiamare i loro figli in ordine alfabetico diviene un segno di particolarità, un modo per rendere ogni figlio, in qualche modo, unico nel suo genere.

E voi, amici lettori, cosa ne pensate della spiegazione fornita nei libri per questa bizzarra tradizione della famiglia Bridgerton? Vi sareste aspettato qualcosa di diverso? Vi piacerebbe che la questione si affrontasse meglio nella prossima stagione? Fatecelo sapere nei commenti qui sotto.

Per altre fantastiche notizie, continuate a seguirci anche su Instagram, cliccando QUI.

Acquista il nuovo romanzo di Daninseries
Un Seth Cohen con i piedi a Caserta e la testa oltreoceano. Sarcastico, disagiato e socialmente imbarazzante. Credo nei primi amori e ho una relazione immaginaria con Emma Roberts e Holland Roden, a giorni alterni. Nella vita, oltre che a guardare telefilm, studio Giurisprudenza per diventare un regular nella prossima stagione di How To Get Away With Murder.