Riverdale 4×05 streaming: il primo arresto per la scomparsa di Jug

2Riverdale 4×05 streaming e anticipazioni: Betty e il gene del serial killer

Nel frattempo, Betty convince Kevin ad unirsi a lei per frequentare il corso di addestramento per giovani organizzato dall’FBI e tenuto da Charles. Le lezioni si incentrano prevalentemente sull’individuare i serial killer e Betty è bravissima. Dalle sole foto segnaletiche è in grado di distinguere questi individui, da semplici criminali. Charles rivela ai presenti che tutti gli assassini nominati hanno in comune il cosiddetto gene del serial killer, che, stando ad Alice, anche Betty avrebbe. Per averne finalmente la certezza, la Cooper decide di fare un test, che risulta positivo. In un primo momento mente a Kevin, dicendo di non avere il gene. Nel frattempo, però, le tornano alla memoria come dei flash di alcuni ricordi passati, che comprendono anche l’uccisione di Caramel, il gatto di famiglia. Si confida così con l’amico.

Raccontandogli tutta la storia, veniamo a sapere che il micio era stato investito e stava soffrendo tantissimo. L’unica soluzione era sopprimerlo. Così, il buon vecchio ed equilibrato Hal Cooper ha ricordato ad una piccola Betty che Caramel era una sua responsabilità e avrebbe dovuto pensarci lei. Le ha passato una pietra, dicendole di porre fine all’agonia del povero animale. E così è stato. Kevin la rassicura, ma allo stesso tempo le consiglia di lasciare il corso. Betty comunica la propria decisione al fratello, il quale le confida di avere lui stesso il gene del serial killer e di essersi unito all’FBI proprio per questo motivo. L’agenzia, o almeno quel corso, potrebbero essere di grande aiuto per Betty. La ragazza, che inizia ad avere qualche sospetto sul fratello, accoglie il consiglio e torna da Kevin rivelandogli di voler tenere d’occhio Charles, che forse nasconde qualcosa.

Alla Stonewall Prep, invece, Jug viene a sapere che il professor Chipping è uno dei ghostwriter della sua serie preferita di romanzi per ragazzi. A Jones viene così voglia di riprendere in mano tutta la sua collezione e ricordare i vecchi tempi. Alla nuova scuola fa anche la conoscenza del primo autore dei libri, che quando scopre l’identità di Jug, ricorda il nonno del ragazzo e gli chiede di lui. Il giovane, però, sa poco e niente sul suo conto, così si rivolge ad FP, il quale non è troppo intenzionato a parlare di suo padre, se non in maniera negativa.