Lucifer 5 commento e impressioni in anteprima sulla prima parte

Eccomi qui, dopo un paio di giorni di visione intensa, sono pronto per darvi le mie prime impressioni sulla parte 1 della quinta stagione di Lucifer. E non vi preoccupate: potete leggere senza problemi perché non troverete assolutamente spoiler. Questa in realtà è un’informazione di servizio per alcuni, perché tanto lo so che tra voi ci sono gli amanti degli spoiler violenti. Comunque, non perdiamo altro tempo, che qui non possiamo mica fare affidamento su Amenadiel per guadagnarne un po’.

La prima cosa che voglio segnalare è che vi sembrerà assolutamente di vedere una stagione finale. Dopo tutto è così che è stata costruita. Parte subito molto forte, con una premiere costruita diversamente rispetto agli altri episodi. Come saprete, Lucifer di base è un procedurale, ogni puntata ha dunque il proprio caso e la struttura è praticamente sempre quella. Si fa, perciò, intrigante quando gli autori riescono a conciliare il classico stile della serie, ma con un tipo di narrazione che si allontana un po’ dallo schema a cui ci hanno abituato.

Sin da subito risulta chiaro che ciascun personaggio avrà un viaggio importante da intraprendere nel corso della stagione con le proprie difficoltà da superare. Gli autori sono riusciti a dedicare il giusto tempo ad ognuno, con l’evidente obiettivo di dare una degna conclusione alle loro storie entro i sedici episodi che inizialmente dovevano essere gli ultimi. Questi primi otto danno la fiducia di poter dire che se davvero la quinta fosse stata l’ultima, ne saremmo stati soddisfatti. Si percepisce la voglia di puntare tutto, di non fare le cose a metà.

Proprio per questo motivo, iniziamo ad avere risposte ad importanti interrogativi che ci accompagnano dall’inizio della serie. La mitologia dello show ha un ruolo chiave nella prima parte e l’avrà anche nella seconda, forse addirittura di più. Ogni episodio ha il caso di puntata affiancato alla trama soprannaturale caratteristica dello show, maggiormente valorizzata rispetto al passato. Finalmente capiamo meglio come funzionano certi meccanismi celesti e in realtà le rivelazioni non sono solo per noi spettatori. Gli stessi protagonisti si ritrovano a fare scoperte significative, a volte destabilizzanti. Allo stesso tempo sorgono nuovi interrogativi. E non preoccupatevi, i siparietti divertenti non mancano assolutamente. Chloe stessa sa che sono importanti.

Diversi i rimandi alla prima stagione, quasi a voler chiudere il cerchio. In realtà ora dovranno chiuderlo con la sesta, ma dettagli. Ci sono vari momenti, alcuni decisamente palesi, altri più sottili, che si ricollegano ai tempi in cui guardavamo la serie su FOX, ignari di ciò che sarebbe successo. Quando gli autori si ricordano le cose che hanno fatto, i dialoghi che hanno scritto, e ce lo dimostrano è sempre un piacevole colpo al cuore.

Piccola nota negativa (senza spoiler): c’è un trascurabile dettaglio, di cui vi accorgerete subito anche voi, ne sono certo, che mi ha fatto storcere un pochino il naso. Tuttavia, nulla che non si possa superare.

A mani basse vince la 5×05 nella sua totalità, mentre devo ammettere che la 5×04 l’avrei circumnavigata a grande distanza. Capisco, comunque, perché gli autori hanno voluto inserirla, e non mi riferisco solo all’importante rivelazione che contiene.

Quindi, mi è piaciuta questa prima parte? La risposta è HELL YES. Una volta conclusa, non solo avrete voglia di rivederla, ma vi porterà a considerare seriamente il rewatch dell’intero show, indipendentemente dal tempo che non avreste da dedicarle.

Miei cari, ci risentiamo con le vostre impressioni da venerdì in avanti. Non trattenetevi che sono curioso di sapere cosa ne pensate. Aspetto i vostri commenti su Instagram cliccando QUI. Per il momento è tutto.

Vostro,
Dani

Approfittane per accaparrarti Disney+scontato con il nostro link