How to get away with Murder 6×11 – La resa dei conti

2HOW TO GET AWAY WITH MURDER – THAT NIGHT

how to get away with murder 6x11 recensione

Pete Nowalk è consapevole (almeno al 90%, quel 10 lo riservo all’ultima cosa che ho scritto nell’ultimo paragrafo) del fatto che restino quattro episodi e per questo c’ha già svelato l’assassino di Asher Millstone: non è sua sorella Chloe (che era ad Atlantic City), come fin troppi hanno sospettato in settimana, ma si tratta della dolce signora che lavora per Xavier Castillo e che, al momento, è anche l’agente dell’FBI cui Asher faceva riferimento durante il periodo in cui ha fatto da talpa.

Ho una domanda da fare con tono incuriosito e una da fare con tono arrabbiato con due zeta. La prima è: l’FBI, che ora Gabriel (che ha visto l’assassinio) e i K3 credono essere responsabile dell’omicidio di Asher, sa che l’agente in questione lavora per Xavier e ha ucciso Asher o no? La seconda: perché ci hanno fatto credere per tre bellissimi minuti e mezzo che Laurel fosse in qualche modo coinvolta in tutto questo per poi dimenticarsene? Attenzione, però, potrebbe esserci una terza domanda che salva tutto: potrebbe la signora lavorare per Laurel invece che per Xavier?

Ok, sia chiaro: non sono di certo io quello delle teorie assurde. Non ci provo perché non ci azzecco ma anche perché non mi piacerebbe vedere cose estremamente assurde portate on screen in questa serie che amo così tanto. E’ esattamente il motivo per cui spero che Wes non sia vivo. Però ammetto che mi sarebbe piaciuto vedere sfruttata la pazzia di Laurel, di cui c’hanno sempre dato piccoli indizi e dal potenziale alto. Anche perché diciamolo, quando tornerà non m’aspetto cerimonie o cose tipo “ok dai l’hai fatta grossa partendo e lasciandoci nel fango ma ti vogliamo comunque bene“. Tanto valeva farla davvero grossa.

Domanda cui abbiamo ricevuto risposta: dov’era stata Annalise quando è tornata indietro con la macchina prima di andare in Messico? A cercare Bonnie per portarla con sé.

MOMENTI RANDOM DEGNI DI NOTA

Bonnie che fa la domanda a Frank: quando tornerà Laurel cosa ne sarà di Bonnie e Clide

Ophelia che letteralmente fa il didietro a strisce a Nate, leggendolo dalla testa ai piedi e dicendogli che non è altro che un bambino incapace di vedere quanto Annalise ha fatto per lui.

Lincoln che spara sentenze senza conoscere il miglior avvocato di tutti i tempi ovvero Annalise Keating.

– Il momento in cui AK assume Teagan e lei la costringe a darle il cinque. Amo vedere AK ridere velocemente e furtivamente e questo è stato uno di quei rari momenti.

– Amo quando dettagli che definiscono personaggi vengono ripresi dopo stagioni: il modo in cui i Coliver si nascondono sotto le coperte per parlare e il gesto che Asher faceva quando cucinava sono tra questi.

 

Alla prossima settimana! Vi aspetto qui con le opinioni sulla puntata:
@outofcontexthtgawm (instagram)
Le regole del delitto perfetto (facebook)
@LaSciarada (twitter)

-D

Avanti