high school musical

Tutte le volte in cui avremmo voluto essere in High School Musical

1Oggi High School Musical compie dodici anni dalla prima uscita in Italia! Vi sentite vecchi? Anche noi. Riviviamo i momenti più belli insieme!

Tutti a un certo punto della vita devono affrontare e accettare il passato vissuto, anche se questo comprende ore di pianti isterici davanti a Troy Bolton in High School Musical, anche – e soprattutto, se il passato vissuto coincide a cinque minuti fa.

High School Musical ha segnato una parte fondamentale della nostra vita. Non c’è bisogno di mentire, so che sotto al letto avete nascosto gli album di figurine e dietro la porta della cameretta c’è ancora attaccato il poster di tutto il cast. So che nelle pause studio ascoltate le loro canzoni e che con le amiche intrattenete ore di dibattito su chi fosse meglio tra Gabriella e Sharpay (#teamSharpay nella vita per la vita, comunque). Abbiamo avuto (e abbiamo ancora) dei momenti in cui abbiamo desiderato ardentemente essere in High School Musical, per la precisione nello spogliatoio dei Wildcats, aspettando in agguato il momento in cui si fossero tolti la maglia.

high school musical

In onore dell’undicesimo anniversario della messa in onda americana di High School Musical, vediamo quando in particolare ci sarebbe piaciuto essere lì, tra le canzoni sui banchi di scuola e i deliri della professoressa di arti drammatiche.

Nota bene: i numeri musicali inseriti nell’articolo presentano il testo in sovrappressione in modo da permettervi il karaoke che sappiamo farete.

L’ultimo dell’anno

Ovvero quando nessuno sa mai cosa fare, però Troy e Gabriella hanno da fare il karaoke tattico.

Indietro
Emilia crede di essere una superdonna come Jessica Jones quando in realtà è fuori di testa quanto Jessica Day. Quasi più #maiunagioiasemper di Jon Snow, le piacciono gli attori con le belle braccia. Cammina sotto il suo ombrello giallo aspirando a diventare Rory Gilmore e, se capita, anche la moglie di Zac Efron.