La nostra intervista a Ed Westick, l'interprete del celebre Chuck Bass in Gossip Girl! L'attore sul contributo della serie e i suoi progetti futuri

Ed Westwick su Gossip Girl e progetti futuri [INTERVISTA ESCLUSIVA]

La nostra intervista a Ed Westick, l’interprete del celebre Chuck Bass in Gossip Girl! L’attore sul contributo della serie e i suoi progetti futuri

Nell’ultimo weekend di aprile a Milano, la convention dedicata alla serie di Once Upon A Time, è stata seguita dalla Fandom Vibes. Altra Con gestita da Kinetic Vibe, che ha voluto radunare attorno a sé gli interpreti dei più celebri teen drama dei nostri tempi – dal più recente Riverdale a un titolo del passato ma ancora estremamente attuale come Gossip Girl, organizzando così un evento unico e indimenticabile. A parlarci del significativo contributo di quest’ultima iconica serie è stato l’attore interprete del nostro Chuck Bass. Prima di sollevare gli applausi e le urla di gioia del pubblico con la sua entrata in scena sul palco per i Q&A con i fan, l’attore ha parlato in esclusiva ai nostri microfoni rivelando qualche aneddoto del suo lavoro tra passato, presente e futuro.

Come ti sei dapprima approcciato alla recitazione?

“Avevo probabilmente sei o sette anni, e c’erano questi piccoli gruppi di teatro vicino alla mia città, dove sono cresciuto, in Inghilterra. E mia madre pensò fosse una buona idea andarci per recitare e liberare un po’ di creatività. Dunque, così è iniziato tutto. E, dato che mi era piaciuto così tanto, sono andato al National Youth Theatre in Inghilterra. Fui poi così fortunato da avere l’opportunità di comparire in un film, dopo che ho fatto l’audizione per Anthony Minghella. Poi tutto ciò è diventato la mia carriera.”

Come sei finito a vestire i panni di Chuck Bass?

“Sono andato a Los Angels, e ho fatto un’audizione. Ho imparato qualche battuta, ho creato il personaggio, ho dato vita alla mia performance, a loro [ai produttori] è piaciuta e mi hanno dato il lavoro. E questo è quanto.”

C’è un aspetto del tuo personaggio che vorresti avere e un tuo aspetto che vorresti che Chuck Bass avesse?

“No. Non penso. Penso di vestirmi meglio di lui. Penso d’essere più gentile di lui. Lui è molto indeciso. Io posso essere indeciso, a volte.”

Pensi che Gossip Girl abbia aperto in qualche modo la strada a tutti i teen drama dei giorni nostri?

“No. Non penso l’abbia fatto. Penso sia stato importante, e forse è stato importante perché ha portato in scena fenomeni come i blog e simili, prima che questi ultimi fossero popolari come lo sono ora. [Lo show è andato in onda] Prima di Instagram, Twitter e all’incirca poco prima del boom di Facebook. Il che sembra assurdo da dire ora, perché è da pazzi pensare a un mondo senza queste cose. Ma no, non è stato l’inizio [dell’era dei teen drama]. Siamo arrivati proprio dopo The O.C. dato che i nostri creatori hanno realizzato quello show. Show su ragazzini e giovani ci sono sempre stati, e continueranno ad esserci, e qualche volta ne trovi alcuni di speciali, e io sono stato fortunato di far parte di uno di questi così speciali. Ma è bello vedere che alle persone ancora piace e lo trovano ancora interessante ed è ancora disponibile su Netflix e altre piattaforme simili, dunque è molto bello.”

Vuoi parlarci dei tuoi progetti futuri?

“Sì assolutamente. Faccio parte di uno show chiamato White Gold per la BBC, che giro in Inghilterra. Si tratta di una commedia e mi piace molto. È appena andata in onda la sua seconda stagione in Inghilterra, e a breve uscirà sulla piattaforma statunitense di Netflix, il 19 maggio. Dunque, è forte. Ci divertiamo come pazzi nel fare questo show. Sono presenti delle persone molto divertenti, come Joe Thomas e James Buckley. E ci sono anche dei grandi personaggi. Inoltre, ho due film che stanno per uscire, due film molto diversi. Uno è un film sulla Seconda Guerra Mondiale chiamato Enemy Lines. Quella è stata un’esperienza molto interessante per me, perché sono un grande fan di quell’era e di quel genere. Dunque è stato forte poter recitare nei panni di un personaggio di quell’epoca. Poi l’altro film è un’originale e oltraggiosa commedia chiamata Me, You, Madness, che ho girato a Los Angeles e che uscirà più tardi quest’anno.”

Concludiamo quest’articolo augurando il meglio a Ed Westwick per quella che sembra una carriera oramai ben avviata nell’industria dell’intrattenimento.

E chissà quali altri ospiti porterà in Italia Kinetic Vibe. Per scoprirlo, non dimenticate di seguire la pagina Facebook per restare sempre aggiornati sui nuovi eventi in programma.

Potrebbero interessarti anche i seguenti articoli: