Clicca qui per il canale WhatsApp
Ti è piaciuto l'articolo? Condividi
chi è taskmaster black widow identità

Chi è

Chi è Taskmaster in Black Widow? L’identità dell’antagonista del film

Martina Pedretti | Luglio 9, 2021

Chi è Taskmaster in Black Widow? L’identità dell’antagonista del film su Vedova Nera con Scarlett Johansson: storia del personaggio e […]

Chi è Taskmaster in Black Widow? L’identità dell’antagonista del film su Vedova Nera con Scarlett Johansson: storia del personaggio e spoiler.

Taskmaster è il villain di Black Widow

Scopri di più sul mio nuovo romanzo: Se fosse una commedia romantica!

Dopo due anni dall’uscita dell’ultimo film dell’MCU, finalmente al cinema sono tornati i Marvel Studios, con un film su Vedova Nera. Sin dai primi trailer di Black Widow è stato chiaro che il villain di questo film, ambientato dopo gli eventi di Captain America Civil War, sarebbe stato Taskmaster. Visivamente è un nemico mascherato, che indossa una tuta tecnologica ed è capace di combattere in vari modi usando diverse armi. I colori che lo contraddistinguono sono l’arancione e il blu, e dai primi video si capisce che vuole attaccare Vedova Nera e Yelena.

Da questo punto in avanti proseguiremo raccontando la storia del personaggio nel film Black Widow, e l’articolo conterrà spoiler sul film.

Chi è Taskmaster: storia del personaggio

Entra nel canale ufficiale WhatsApp di Daninseries Seguimi sul mio profilo ufficiale Instagram

Sin dai primi minuti di Black Widow scopriamo che la nostra Vedova Nera dovrà vedersela con un demone del passato: la Stanza Rossa, ovvero il luogo dove è stata addestrata come spia. L’Avenger infatti scopre che il gruppo è ancora in attività, e addestra migliaia di ragazze abbandonate a loro stesse proprio come lei. Natasha pensava di aver distrutto la Stanza Rossa e ucciso il suo leader, il professor Dreykov. Si tratta di un luminare nel campo della manipolazione dei ricordi che condiziona il cervello delle bambine facendo fare loro ciò che vuole.

Durante una missione con Clint Barton a Budapest, Natasha riesce nell’impresa di uccidere Dreykov, facendo saltare in aria il suo palazzo e lasciandosi alle spalle un’altra pesante vittima: la figlia dell’uomo. O almeno così credeva. Per il resto della sua vita, la Vedova Nera è convinta di aver ucciso il professore. Inoltre si strugge per aver scelto di sacrificare anche la piccola Antonia. Tuttavia scopre che Dreykov è ancora vivo e ha creato un terribile nemico, Taskmaster. Ha anche spostato la Stanza Rossa e continua a creare nuove Vedove Nere, soggiogate chimicamente.

Clicca qui per unirti al canale ufficiale WhatsApp di Daninseries: tutte le news in un unico posto sempre con te.

Chi è Taskmaster: la vera identità in Black Widow

L’identità di Taskmaster non viene rivelata fino alla fine del film, quando Dreykov smaschera la sua arma più formidabile. In questo frangente rivela il volto sfregiato di sua figlia, Antonia (interpretata da Olga Kurylenko), sopravvissuta all’esplosione di anni prima. La Vedova Nera non sapeva che entrambi erano sopravvissuti.

Se torniamo indietro con la memoria, ricordiamo che Loki aveva schernito Natasha per la “figlia di Dreykov” in The Avengers del 2012 e il suo passato torna a perseguitarla in questo film. Taskmaster è potenziata dalla tecnologia di Melina, la finta madre di Natasha, grazie a un chip impiantato nel cervello, e ha la capacità di imitare lo stile di combattimento di chiunque veda. Nella pellicola la vediamo lottare come diversi Avengers, compreso Winter Soldier. Tuttavia, è anche completamente sotto il controllo di suo padre, almeno fino a quando Natasha non usa le fiale rubate da Yelena per liberare Antonia dalle grinfie della Stanza Rossa.

Il suo obiettivo non è quindi più uccidere l’Avenger, e viene portata in salvo da Yelena, Red Guardian, Melina e il resto delle vedove. Così il suo futuro nell’MCU rimane in sospeso.