How to Get Away with Murder 3×01 – Il pollice verde di Annalise Keating

2MICHAELA E ASHER

Acquista il nuovo romanzo di Daninseries

E poi c’è gente che ha il coraggio di chiedermi perché la amo.
La faccenda Michasher si fa così complicata che la Pratt si trova a fornicare nel dormitorio in cui un tempo Hilary Duff fingeva di chiamarsi Olivia Clarke e Asher ha una mimica facciale così interessante che ho dovuto rivedere dieci volte la lezione di AK.

 

CONNOR E OLIVER

schermata-2016-09-23-alle-19-29-25

Non mentiva.
Connor ha praticamente sradicato la sua natura per Oliver, gli è rimasto accanto senza battere ciglio anche quando si è trovato davanti ad una situazione complicata a causa della sua malattia e ora che scopre che Ollie ha contattato la Stanford (grazie, Annalise) lo perdona. In più ha le sembianze di Jack Falahee. Nonostante tutto questo, ci troviamo di fronte alla più classica delle rotture di cuore: “io ti amo, tu mi ami, ma ci dobbiamo lasciare”. IERI I BRANGELINA, OGGI I COLIVER, COS’ABBIAMO SBAGLIATO?
Inizialmente pensavo che Oliver non fosse riuscito a sopportare che Connor abbia iniziato, cinque minuti fa, a non avere sbatti di tirarsi per andare a lezione, ma poi l’abilità di Walsh nel preparare mojito ha riportato la palla al centro: la motivazione per suggellare il break-up è insostenibile.
Shonda, sappi che vedere Oliver piangere perché Connor piange mi sta facendo piangere da sette ore.
(E, tra parentesi, ora che AK l’ha assunto sarà ancor più doloroso vederli così vicini ma così distanti.)

 

TWO MONTHS LATER

Ciò che amo di questo show è che riesce a riciclarsi senza essere mai uguale. La notte del terrore c’è in ogni SeasonA, ma ha sempre sfaccettature diverse: nella prima 4/5 dei Keating 5 compivano un delitto e si disfavano del cadavere, nella seconda Annalise stessa risultava essere la vittima della situazione, nella terza le carte sono di nuovo mescolate.
Annalise è l’ultima che finora abbiamo visto in scena, e la chiave per svelarci sempre più dettagli sta proprio qui: a quanto pare dal promo della 3×02, andando avanti nelle puntate scopriremo non chi è morto durante l’incendio, ma chi non lo è, procedendo per esclusione. Lo trovo geniale. E drammatico, allo stesso tempo, perché voglio sapere in questo momento di chi era il cadavere.
Voi su chi puntate? Io ho una paura immensa.

 

Momenti random degni di nota:

– Non so come ho fatto a trattenermi finora, volevo postarlo dalla prima riga: il momento catartico di questa première.

schermata-2016-09-23-alle-19-19-04

 

– Prima o poi la segretezza delle sveltine di Asher e Michaela mi ucciderà.

schermata-2016-09-23-alle-19-44-00

 

– Gif di Katniss Everdeen che grida *I VOLUNTEER*.

schermata-2016-09-23-alle-20-00-25

 

In definitiva, How to get away with Murder è una serie pazzesca, che sa stupirti ad ogni episodio, che sa raccontarti sfaccettature di uno stesso personaggio in mille e uno più modi diversi, e il famoso cappello di Annalise rafforza in modo esponenziale la mia teoria. Inoltre non potrei apprezzare di più il continuo auto-omaggiarsi con riferimenti alle stagioni passate: Michaela che entra in tribunale di corsa come nel pilot, Wes ultimo interrogato a lezione, Laurel che si presenta a casa di un baldo giovane trovandolo mezzo nudo. Castillo birbante.

schermata-2016-09-23-alle-16-11-24

Sono masochista, lo so, però dobbiamo lasciarci davvero, mica come i Coliver che davanti allo schermo fanno i duri ma andranno a pomiciare dietro le telecamere con il solo scopo di farci soffrire: niente paura, tra una settimana sarò di nuovo qui. Cazzocene, dite? Eh, avete ragione.
Per coloro che vogliono farmi un piacere enorme, vi aspetto sul mio profilo twitter @DavideScarde e sull’hashtag #HTGAWDavide, e sotto il post sulla pagina Facebook di Daninseries per commentare insieme episodio e recensione.
Grazie di cuore, se siete arrivati fin qui, siete pazzeschi. Come Pete Nowalk.
-D

davide

 

 

Avanti

Nessun Articolo da visualizzare