sense8

Sense8: Brian J. Smith rivela perché la serie è stata cancellata

1In seguito alla cancellazione di Sense8, Netflix è stato massacrato dall’opinione pubblica. Ma, a quanto pare, dietro questa scelta c’è un perché.

Acquista il nuovo romanzo di Daninseries

Giorni di bufera in casa Netflix! La piattaforma di streaming online è finita nel mirino della critica a causa della sua scelta improvvisa di cancellare Sense8, capolavoro telefilmico delle sorelle Wachowski. Dopo aver debuttato con la seconda stagione lo scorso 5 maggio, lo show sui Senzienti aveva conquistato ancora una volta tutti, quindi un suo rinnovo era dato per scontato. Invece, di punto in bianco, nella giornata del 1° Giugno, Netflix ha comunicato la sua cancellazione. Ovviamente, i fan dello show non hanno affatto preso bene la notizia.

Nel giro di 24 ore, il web si è mobilitato, come mai era stato fatto per nessun altro telefilm. Tra chi minacciava di non rinnovare il proprio abbonamento Netflix e chi chiedeva a gran voce che lo show si trasferisse su un altro canale, è stata creata anche una petizione che in poche ore ha raccolto miliardi di firme. Ma qual è stato il motivo che ha spinto Netflix a prendere una decisione così drastica? Secondo Reed Hastings è tutta una questione di “rischi”.

Durante un’intervista con la CNBC, il fondatore della piattaforma streaming ha dichiarato che l’obiettivo del futuro sarà quello di essere sempre più spietati, quando si parla di cancellazioni telefilmiche: “Attualmente, siamo davvero in un periodo fortunato ed abbiamo cancellato pochissimi show“, ha dichiarato Hastings. “Ma sto spingendo chi si occupa dei nostri contenuti a fare il contrario. Dobbiamo prenderci più rischi, dobbiamo fare cose più pazze. Il nostro tasso di cancellazione deve salire tanto!

Il punto di Hastings non è semplicemente quello di cancellare più show possibili. L’obiettivo di Netflix dovrebbe essere quello di cancellare gli show “superflui” per trovare diamanti grezzi in serie come 13 Reasons Why.

Abbiamo avuto grandi soddisfazioni da show da cui non ci aspettavamo nulla, come 13 Reasons Why. Ci ha sorpreso. Era un bello show, ma non credevamo potesse colpire così tanto gli spettatori“.

Le parole del CEO di Netflix, però, non hanno placato gli animi dei fan. Quest’ultimi, non hanno affatto compreso le ragioni dietro la cancellazione e si sono detti ancora più indignati di prima.

Fortunatamente, in loro soccorso è arrivato Brian J. Smith che pare aver rivelato il vero motivo della cancellazione di Sense8. Scopriamolo insieme.

Indietro

Newsletter di DANinSERIES

Nessun Articolo da visualizzare