Maiunagioia is the new sexy

Ogni qual volta una persona inizia una nuova serie televisiva, si pone davanti a un bivio: quale scegliere, la strada delle OTP canon e personaggi preferiti vivi e felici, o quella dove il canon non esiste perché non esistono nemmeno più i personaggi?

 

 

La seconda scelta è, quasi sempre, la più gettonata. La sfiga ha qualcosa che attrae tutti, è inutile negarlo, ed è per questo che i nostri personaggi preferiti sono, nel novantanove per cento dei casi, degli sfigati cronici con un abbonamento a Maiunagioialand.
Ma cosa innesta l’amore per i Maiunagioia? Cosa ci porta ad amare così tanto un personaggio che è così sfigato manco possedesse tutti i gatti neri del mondo?

 

 

Oggi cerchiamo di spiegare questo strano, sottovalutato, ma diffuso fenomeno tramite esempi di noti personaggi di serie TV che non sorridono quasi mai.

 

1. Kurt Hummel

Iniziamo in bellezza con Kurt Hummel da Glee! Come non definire sfigato un ragazzo che perde la mamma da bambino, viene bullizzato a scuola senza che nessuno faccia niente, viene tradito dal ragazzo, non entra alla scuola dei suoi sogni nonostante la splendida audizione ed è costretto a vedere la sua migliore amica, che ha pianto invece di cantare, essere ammessa?
Come per gli altri Maiunagioia, l’universo non è molto generoso con Kurt.
Perché lo amiamo? Perché è un ragazzo che si è costruito da solo nonostante il mondo non girasse mai a suo favore. Decide di scorciarsi le maniche e riprendere il suo ragazzo, entrare nella scuola dei suoi sogni e dimostrare al mondo che riesce ad ottenere ciò che vuole solo e soltanto grazie a se stesso.

2. Ted Mosby

Non c’è da chiedersi il perché Ted, da How I Met Your Mother, sia in questa lista di sfigati: cerca l’amore della sua vita da sempre, lo trova e viene friendzonato. Quando l’universo decide di fargli incontrare la sua vera anima gemella dopo nove – e ribadisco nove – stagioni alla fine lei muore e lui ritorna dal suo primo amore.

Perché lo amiamo? Ted ci ha rubato il cuore col suo essere così impacciato e così nerd, ma, soprattutto lo amiamo perché ci ha insegnato a non mollare. A continuare a cercare, a continuare a rialzarsi, a continuare a cercare il lato positivo. Ci ha insegnato che esistono anche le decime possibilità, se ne vale la pena.
Che c’è un ombrello giallo per tutti, bisogna solo essere pazienti.

3. Jon Snow

Jon Snow è entrato di recente nella mia classifica di sfigati del mio cuore, ma come poteva non esserci? Jon Snow è la bambolina più adorabile di tutto il Westeros, non amarlo sarebbe un sacrilegio agli Dei Antichi e Nuovi.

Viene mandato a combattere alla barriera,viene rapito dai bruti e si innamora di una tipa che non fa altro che sottolineare la sua ignoranza, torna alla barriera dopo che ha abbandonato l’amore della sua vita, è il miglior combattente di tutti e sette i Regni e alla fine il colpo di grazia glielo dà un bambino cretino e deficiente.

Perché lo amiamo? Perché è un eroe. È il miglior personaggio di tutte Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco. Agisce per amore e ha sempre una piano di riserva. Nonostante quel deficiente di Olly gli uccide la ragazza, lo educa. E alla fine lo fanno pure morire. Jon Snow è il re della sfiga.

4. Regina Mills

E se Jon Snow è senza dubbio il re della sfiga, Regina ne è la regina. Ogni volta che le si avvicina il lieto fine, succede sempre qualcosa che lo scaccia via. È il personaggio che ne ha passate di peggiori in OUAT.

Perché la amiamo? In pochissimi le hanno dato una seconda possibilità, eppure lei decide di scorciarsi lo stesso le maniche e cercare di salvarsi da sola da quell’abisso di vendetta e cattiveria nel quale era caduta. Regina piace perché, come una vera e propria regina, è una combattente e, nonostante nessuno gli renda le cose facili, non si arrende.

5. Derek Hale

Derek Hale meglio conosciuto come il personaggio più sfigato di Teen Wolf, così sfigato che l’hanno tolto come regular dalla serie. Yuppi!

L’unica gioia che hanno concesso a sto ragazzo, dopo che gli avevano ammazzato la famiglia e tutte le sue ragazze si erano rivelate demoni impazziti, è stato farlo trasformare in un lupo completo – non prima di farlo soffrire e morire a dovere, sia chiaro.
Perché lo amiamo? Come gli altri Maiunagioia , anche Derek si è costruito da solo, ma quello che ci piace di più è il fatto che non avendo mai avuto una singola gioia per tutta la sua vita, la tristezza gli conferisce un aspetto da bello e dannato niente male.

 

 

 

Proprio come abbiamo visto con Derek è proprio questo il nostro punto debole: il bello e il dannato. Ognuno di questi personaggi, non avendo mai visto la felicità – o avendo visto la felicità un attimo prima che gliela portassero via, hanno questo aspetto triste e tenebroso da belli e dannati che… è il nostro tallone da Achille, ammettiamolo.


 

Oppure, sempre perché sono tristi, assumono questo aspetto da cuccioli bastonati che stimola in noi la sindrome da crocerossina. Il risultato è che vorremmo solo strapazzarli di coccole perché sono terribilmente adorabili, ma l’unica cosa che possiamo fare è provare empatia e soffrire con loro.

 

Ma il dilemma rimane: siamo noi che siamo irrimediabilmente decidiamo di innamorarci dei Maiunagioia, o sono i Maiuinagioia ad essere sifgati proprio perché noi li amiamo?

 

 

Scriveteci le vostre teorie e parlateci dei vostri sfigati del cuore!

 

 

Sfigatamente e maiunagioia vostra,
Emilia.