michele lea bulismo

Lea Michele risponde alle accuse di bullismo su Instagram

Lea Michele ha rotto il silenzio rispetto alle numerose accuse di bullismo ricevute su Instagram. Ecco cosa ha detto in un post su Instagram

L’attrice Lea Michele è intervenuta riguardo alle accuse di bullismo che le sono state rivolte da parte di alcuni membri del cast di Glee. Nelle ultime ore, la protagonista della serie TV è stata al centro di una vera e propria bufera su Twitter. A intervenire contro di lei sono stati diversi ex colleghi.

A colpire sono state soprattutto le parole di Samantha Marie Ware. Quest’ultima ha accusato Lea Michele di aver reso la sua partecipazione allo show un vero e proprio inferno. Anche Dabier ha detto la sua, affermando che l’attrice non lo avrebbe nemmeno fatto sedere al tavolo con gli altri perché non faceva parte del cast.

Più ironici sono stati invece i tweet di Alex Newell e Amber Riley. I due si sono limitati “solo” a delle gif che prendevano in giro l’ipocrisia di Lea Michele con il post su George Floyd. Melissa Benoist sembra invece appoggiare i colleghi semplicemente con dei like.

Ovviamente Lea Michele non poteva restare a guardare ancora a lungo e dunque ha deciso di intervenire con un lungo post su Instagram, di cui riportiamo le parole di seguito.

Quando ho twittato l’altro giorno, doveva essere un modo per supportare i nostri amici, i vicini e le comunità di neri in questo momento davvero difficile, ma le risposte che ho ricevuto su ciò che ho pubblicato mi hanno fatto concentrare anche nello specifico su come il mio il comportamento nei confronti degli altri membri del cast sia stato percepito da loro.

Dunque Lea Michele ci tiene a spiegare il perché del suo intervento in favore di George Floyd via Twitter, dicendo però di essere arrivata anche a ragionare su se stessa a seguito delle parole di alcune persone del cast di Glee.

Le scuse

Lea Michele prosegue parlando del suo comportamento sul set.

Anche se non ricordo di aver mai fatto questa affermazione specifica e non ho mai giudicato gli altri in base al loro background o colore della loro pelle, non è questo il punto. Ciò che conta è che ho agito chiaramente in modi che hanno fatto del male alle altre persone. Sia nel caso in cui sia stata la mia posizione privilegiata e la mia prospettiva a farmi percepire a volte come insensibile o inappropriata, o anche solo la mia immaturità […] mi scuso per il mio comportamento e per qualsiasi dolore che ho causato. Tutti possiamo crescere e cambiare e ho sicuramente usato questi ultimi mesi per riflettere sui miei difetti.

Perciò Lea Michele si scusa e parla del suo ruolo di madre. Dice quindi di volersi assumere le responsabilità di ciò che ha fatto in modo tale da poter imparare dai suoi errori.

Ho ascoltato queste critiche e sto imparando e anche se mi dispiace molto, sarò migliore in futuro dopo questa esperienza.

Come si può vedere, Lea Michele non cita nessuno dei colleghi che le hanno risposto su Twitter. Tuttavia le sue parole sembrano essere un chiaro riferimento al tweet di Samantha Marie Ware. Questo basterà a mettere un punto alle polemiche nate nelle ultime ore?

Per rimanere aggiornati su tutte le notizie, non dimenticate di seguirci anche su Instagram, cliccando QUI.

Approfittane per accaparrarti Disney+scontato con il nostro link