Game of Thrones 7×05: JON SNOW continua a non sapere niente – Recensione

2La mia bellissima e opulentissima Regina.

Da subito, me la inquadrano così, vicinissima all’isterismo.

Chissà quali meraviglie stanno attraversando quella testolina tonda, dorata e bacata. Chissà a cosa sta pensando, chissà chi sta immaginando di torturare e come, chissà da quanto non dorme, chissà da quanto non va ar cesso e nun se scarica, chissà da quanto non fa un pasto completo che non sia composto solo da vino, chissà quand’è stata l’ultima volta che ha visto la luce del sole. Chissà, chissà, chissà. La mia testa si riempie di domande quando vedo Cersei Lannister, l’unica Mad Queen che io riconosca.

Jaime cerca di farla ragionare, di spiegarle che la guerra è persa, che non ne vale la pena di starci male, che Olenna tutto sommato ha fatto bene ad ammazzare quel satanista di Joffrey, tutte cose ragionevolissime ma Cersei non capisce nulla e non le interessa, giustamente. Ha in mente solo una cosa: torturare e punire. Questa, mi pare di capire, è la sua nuova fissazione. Ricordiamoci che da qualche parte lì sotto, c’è Ellaria Sand che sta guardando sua figlia marcire. Bene, ma non benissimo.

Ma non c’è tempo da perdere, perché ritorniamo a Roccia del Drago…

JON SNOW ACCAREZZA DROGON (ma continua a non sapere niente)

A Roccia del Drago, Danana fa ritorno tutta tronfia, dopo aver vinto la battaglia col suo Drogon. Lì ci sta Gionsno, con la sua faccia da perenne cane bastonato ma, attenzione attenzione… succede qualcosa.

Drogon, dopo essere atterrato, si avvicina a Jon e… si lascia accarezzare.

Poi, cerca di fargli capire una grande verità ma…

Niente da fare. Gionsno non sa niente e non sospetta niente. Ho letto ovunque dei parallelismi tra questa scena e quella di Tyrion e delle numerose teorie che vedono Tyrion come la terza testa del Drago della profezia dei Targaryen. Mah. Vi dirò: ho i miei dubbi.

La scena tra Jon e Drogon è stata meravigliosa ed emozionante, un momento importantissimo che acquisterà ancora più significato quando Jon scoprirà la verità (quando, produttori, quando?). Persino Danana è rimasta un momento zitta prima di riattaccare a spiegare che i draghi sono i suoi figli eccetera eccetera (in realtà quando parla con Jon diventa pure carina, sarà il magico effetto del Jonaerys? Non so ma ammetto che i due cominciano quasi a piacermi, pur essendo puro fanservice).

Vengono però interrotti da quei buzzurri dei Dothraki che portano con loro una gradita sorpresa….

SIR JORAH È TORNATO!

Una volta ritirata l’ordinanza restrittiva nei suoi confronti, Jorah è pronto a riprendere il suo ruolo di fidato consigliere, guardia del corpo e sommo Lord della Friendzone. Da subito proprio, senza neanche aspettare trenta secondi.

Colpito e affondato. Il rapporto con Jon è subito difficile.

Povera bestia. La mia unica speranza è che, una volta scoperta la parentela, Jon e Daenerys smettano di inciucciarsi e Jorah possa avere una possibilità. Non tanto perché chi è friendzonato merita per forza una possibilità, quanto perché è proprio un bel vecchio. Un bel daddy. Insomma, io buttalo via uno così. So che Dany ha dei gusti un po’ burini (tra Daario e Drogo…) ma un bel lord stagionato non andrebbe bene? Ha il suo perché. 

Purtroppo da Jorah e Jon, passiamo a quella bestia orrenda di Bran che ha una visione: gli Estranei stanno arrivando e sono una minaccia concreta: vogliono spodestare i potenti del Westeros, reclamare diritti e sconfiggere i loro nemici.

Bran invia rapidamente dei corvi, uno alla Cittadella, uno ad Eastwatch e uno a Jon, a Roccia del Drago.

Più a Sud…

Ginevra, 24 anni. Ha frequentato il Liceo Classico e ora studia lingue moderne. In un'altra vita avrebbe voluto fare arte o forse teatro, ora invece le piacerebbe diventare sceneggiatrice, giornalista, o forse illustratrice. Le piace disegnare, leggere, recitare, scrivere, mangiare, ridere, dormire. Ha una cagnolina di nome Lady Sansa Stark. Ogni tanto dicono di lei che assomiglia ad Ygritte così ne ha fatto un cosplay.