GAME OF THRONES 7×01: Basta fare meme su Ed Sheeran – RECENSIONE

2Quelle di Winterfell sono sempre le sequenze che mi piacciono di più.

Innanzitutto, Jon con questo fare autoritario è qualcosa che mi sfrigola l’anima, per non dire altro. Poi, noto con piacere che Brienne è tornata al Nord, quindi verrò graziata di altre scene tra lei e Tormund. Io non aspetto altro, vi avviso, sin da quando ho visto questo:

Jon Snow crea scompensi nelle spettatrici ma Sansa continua ad interromperlo. A lui la cosa non va proprio giù:

Veniamo a sapere che Jon armerà tutto il nord, uomini, donne, bambini e lupi. Detta così mi pare una figata, poi vediamo. Il vero dramma però è: cosa fare dei figli dei Karkstark e degli Umber. “Radigli a zero il castello” “Radigli a zero la casata” “radigli a zero l’aiuola”. I pareri sono discordi e io come minimo mi aspettavo due ragazzoni, invece arrivano un bambino di dieci anni scarsi e una Sansa tarocchissima.

La discussione tra Jon e Sansa continua all’aperto. Seriamente, l’unica cosa che mi veniva da dire in quel momento era: “Oh, that excalated quickly!” e “MA COME TI PERMETTI!? CHIAMATE UN PO’ IL 118!”. Di base credo che Sansa abbia assolutamente ragione su tutta la linea e che non capisco per quale motivo, Jon la voglia tenere fuori dalle decisioni. Non riesco a capire da dove provenga tutto questo astio, forse dal fatto che comunque Sansa è una Stark e Jon uno Snow (che poi statti zitto che sei uno Stark-Targary, muto devi stare) e quindi Jon continua a sentirsi inferiore?

Sansa non sta facendo altro che cercare di aiutarlo, incoraggiarlo e consigliarlo. Spero che i due riescono a capirsi al più presto perché nella scorsa stagione erano proprio belli.

Arriva una missiva da Cersei che ricorda molto quella di Ramsay dell’anno scorso in cui praticamente dice a Jon di mollare la corona o lo distruggerà e stuprerà la sorella.

Speaking of Cersei…

Ginevra, 24 anni. Ha frequentato il Liceo Classico e ora studia lingue moderne. In un'altra vita avrebbe voluto fare arte o forse teatro, ora invece le piacerebbe diventare sceneggiatrice, giornalista, o forse illustratrice. Le piace disegnare, leggere, recitare, scrivere, mangiare, ridere, dormire. Ha una cagnolina di nome Lady Sansa Stark. Ogni tanto dicono di lei che assomiglia ad Ygritte così ne ha fatto un cosplay.