American Horror Story 8×03: Tremate, le streghe son tornate! – Recensione

1Bagno di sangue nel nuovo episodio di American Horror Story Apocalypse. E un’entusiasmante sorpresa. Ecco tutto quel che è successo nel nuovo episodio.

american horror story 8x03

AMERICAN HORROR STORY 8X03 RECENSIONE – Una puntata che è finita seriamente con il colpo di scena. Diciamocelo, l’idea di continuare per tutti gli episodi a vedere ogni singolo test di ogni singolo personaggio sarebbe risultata pesante, specie se avesse impiegato metà della stagione. Ci ha pensato Miss Venable a risolvere il problema, rimettendoci anche lei. Da una parte, non possiamo non esserle grati, dall’altra però è stata un tantino brutale come soluzione. Ma vediamo cos’è successo.

american horror story 8x03 recensione
american horror story 8×03 recensione

La puntata si apre con Michael che continua i suoi test senza più tenere nascosto il suo obiettivo, ovvero quello di trovare persone malvagie per il nuovo mondo che vuole creare. Lo sappiamo, lo avevamo capito e infatti così è stato. Il caro Michael, del quale sono sempre più innamorata ogni momento che passa, pone sotto interrogatorio Mallory, la poveretta che deve fare da assistente a Coco. In ogni singola cosa, anche quella più disgustosa che, voglio dire, possiamo evitare di ripetere. L’interrogatorio con Mallory però si rivela una sorpresa inaspettata. Io onestamente pensavo finisse con la brutale morte di Coco, ma la ragazza ci fa scoprire un lato di sé del quale è a conoscenza, ma ha paura.

American Horror Story 8×03 recensione – Il segreto di Mallory

Mallory non ha evidentemente visto American Horror Story: Coven, ma noi che lo abbiamo visto e che sappiamo che questa è la stagione dei supercrossover, abbiamo potuto capire sin da subito cosa fosse. Michael rimane abbastanza turbato dalla rivelazione e decide di ispirarsi sempre alla terza stagione della serie e di fare un bagnetto nel sangue. Delphine LaLaurie approva. Insomma, il ragazzo fa questo rituale per parlare con suo padre e mi ha confusa abbastanza perché ha nominato due volte suo padre e io ci ho messo entrambe le volte tre minuti a realizzare che non si riferisse a Tate.

Io così

Si riferisce a Satanaovvero Ryan Murphy, perché appunto, Michael è la rappresentazione dell’Anticristo. Il ragazzo chiede al padre delucidazioni e tramite esse scopriamo che ha fatto fuori tutte le streghe di Coven -credici-. In tutto ciò, vorrei solo sottolineare un altro riferimento nerdissimo, ovvero quello che Mallory fa alla Fenice Nera, personaggio degli X-Men e titolo del nuovo film in arrivo. Io non lo so se sia volontario o meno, ma tutti questi riferimenti ad X-Men mi entusiasmano.

Indietro