All Rise torna virtualmente in produzione per un episodio speciale

All Rise torna virtualmente in produzione per un episodio speciale

Lo show di CBS All Rise torna virtualmente in produzione per un episodio speciale, girato grazie a piattaforme come Zoom e FaceTime.

Come ripetiamo ormai da quasi un mese, a metà marzo le produzioni di serie TV si sono fermate a causa del coronavirus. Questa stagione quasi tutti gli show che tanto amiamo si sono conclusi senza un finale, o sono in procinto di farlo. Anche All Rise, in onda su CBS, ha congelato le riprese, ma TVLine ha fatto sapere che cast e crew si riuniranno virtualmente per realizzare un episodio speciale, specchio dell’attuale situazione, con uno sguardo specifico all’impatto sul sistema giudiziario americano.

La trama della serie TV All Rise segue le vite caotiche e a volte assurde di giudici, procuratori e avvocati difensori, mentre si interfacciano con ufficiali giudiziari, impiegati e poliziotti, con il solo obiettivo di ottenere giustizia per gli abitanti di Los Angeles. Spicca tra loro Lola Carmichael, nuova nel suo ruolo di giudice, ma determinata sin da subito a dare il meglio di sé nel proprio lavoro.

L’episodio di All Rise in questione andrà in onda lunedì 4 maggio e si comporrà di riprese eseguire da ciascun attore all’interno delle mura delle rispettive abitazioni. La protagonista Lola Carmichael, interpretata da Simone Missick, presenzierà virtualmente ad un processo senza giuria.

Trama dell’episodio

TVLine ha anche rilasciato la sinossi di quest’episodio speciale di All Rise:

Dopo aver discusso sul fatto di continuare o meno a lavorare in questo momento, il giudice Benner autorizza Lola a presiedere un processo virtuale riguardante una disputa tra fratelli e un’auto rubata. Emily rappresenta l’imputato, un graffitaro, e Mark lavora per l’ufficio del procuratore, trovandosi per la prima volta “in aula” con Lola. Nel frattempo, Mark e Quinn continuano ad esplorare la loro relazione mentre sono costretti alla quarantena, ciascuno nella propria abitazione. Il giudice Benner supervisiona il lavoro in tribunale da lontano e fatica ad imparare a cucinare. Sara deve trovare un equilibrio con il suo nuovo impiego frenetico da fattorino. Inoltre, la storia tra Luke ed Emily è messa a dura prova dalla separazione. Infine, la germofobica Sherri lotta con il nuovo (dis)ordine del mondo.

Il tutto verrà realizzato appoggiandosi a piattaforme quali FaceTime, WebEx, Zoom e altri social media. Si ricorrerà poi ai visual effects per ricreare gli sfondi. Non mancheranno gli esterni, che verranno catturati da un direttore della fotografia. Quest’ultimo da solo, all’interno di un veicolo, immortalerà gli scenari necessari, di una Los Angeles svuotata. L’episodio di All Rise verrà girato nel totale rispetto delle regole di distanziamento sociale e mostrando come le tecnologie hanno assunto un ruolo primario.

Si tratta di un’occasione unica per la nostra famiglia di All Rise di riunirsi – ciascuno in una casa diversa, persino città – per raccontare una storia di resilienza, giustizia e potere della comunità.

Queste sono state le parole che il produttore esecutivo di All Rise Greg Spottiswood ha rilasciato in un comunicato.

Approfittane per accaparrarti Disney+scontato con il nostro link