the oc curiosità

55 curiosità su The OC

1Ecco 55 curiosità su The OC: dalle notizie sul cast, agli aneddoti divertenti. Tutte le cose che forse ancora non sapete sugli episodi e le stagioni della serie TV.

Se vi siete imbattuti in questo articolo è perché anche voi siete dei grandissimi fan di The OC ma magari ancora vi sfugge qualche curiosità, qualche aneddoto di cui ancora non siete a conoscenza. Prepariamoci dunque ad immergerci nelle 55 cose che ancora forse non sapete sugli episodi delle quattro stagioni andate in onda e sul cast che hanno dato vita a questa incredibile serie TV.

Josh Schwartz aveva solo 25 anni quando ha iniziato a scrivere The OC e ha ottenuto una commissione per il suo lavoro.

Peter Gallagher, che ha interpretato Sandy Cohen, è stato il primo ad entrare nel cast.

I produttori non apprezzarono la prima audizione di Adam Brody perché l’attore non si è preoccupato di imparare le sue battute.

Chris Carmack, che ha interpretato Luke, è sempre collegato ad “Abercrombie&Fitch” in modo dispregiativo. Questo riferimento non è casuale: Chris è stato un modello per il suddetto marchio.

Rachel Bilson, la nostra Summer, originariamente sarebbe dovuta essere solo una guest star.

Stessa cosa vale per Melinda Clarke, che ha interpretato Julie Cooper.

Entrambe apparvero nei titoli di testa solo nel quattordicesimo episodio e dal quel momento non furono più guest star.

Kelly Rowan, che ha interpretato Kirsten, ha solo 14 anni in più del suo finto figlio Adam Brody.

Quando Taylor capì per la prima volta che le le piaceva Ryan e lui le disse che dovevano essere solo amici, sei rispose “Ryan Atwood, mon ami, questo è terrificante”. Nell’episodio conclusivo, Taylor ripete la stessa identica frase quando è lui a dichiararsi, per poi baciarlo.

Originariamente i Cohen avrebbero dovuto avere un cognome diverso: Needleman. Orribile.

Indietro
Mangiatrice compulsiva di cioccolato e gelato, rientra nella categoria dei telefili emotivi, sommersi costantemente da fazzoletti. Amante della scrittura e della lettura, è dedita all'antica e misteriosa arte del "farsi lunghissimi film mentali".