Outlander 2×02 – La ceretta nella Francia del 700

Salve carissimi!
Allora, vi voglio subito subito ringraziare per l’accoglienza nella scorsa recensione.
Vi adoro come la salsa al pomodoro. 
Bando alle ciance,  iniziamo subito a parlare della 2×02 di Outlander e di tutto il trash che ne deriva.
IO SONO ESTASIATA DA QUESTO EPISODIO!
Non ho ancora capito il giorno della settima in cui esce Outlander, ma credo che ormai me ne debba fare una ragione.
Come dobbiamo farci una ragione del fatto che che qualunque sia la parrucca di Jamie: un gatto, due fili, i capelli legati, siano la condanna per gli ormoni.


Dovevamo aspettarcelo già all’inizio della puntata, ci avevano avvisato di quello che sarebbe successo: nei primi secondi vediamo Claire e Jamie a letto insieme, intenti a bungare copiosamente, fino al punto in cui il volto di Claire viene sostituito da quello di Randall.
E io mi chiedo come abbiamo fatto a girare questa scena nella realtà. Per due volte. Senza ridere.
Date un oscar a Tobias!

Si inizia con la domestica che pretende i lavorare, che esulta di giubilo e vittoria quando Claire le concede di riordinane la sua camera.




Poi c’è Murthag, sempre protettivo nei confronti di Jamie e ora, in Francia, lo mostra ancor di più tanto che, dove va il suo pupillo, lui lo segue a ruota.
Essendo scozzese fino al kilt, vorrebbe mettere fine alla futura rivolta con un spada alla gola per il principe Charles. Murthah vuole avventura, azione, tanto che alla proposta di Jamie non riesce proprio a dir di no.

Dopo questo momento molto intimo tra i due, Jamie e Murtgah ricevono finalmente l’invito da parte del principe Charles, ma il risultato è stato scoprire che nel 1700 si divertivano un po’ come ora e che Charles vuole perfino la collaborazione di Jamie per ottenere i soldi necessari, da parte del Ministro delle Finanze, per la rivolta.
La puntata aveva preso una piega normale dopotutto. Si parlava di come sventare la rivolta, di come curare gli incubi di Jamie e…
Poi il delirio.
Non so se tutto ha avuto inizio dal bordello francese in cui c’era un contrabbando di giocattoli per adulti migliore che in qualsiasi strategia di marketing.
Altro che Ebay, questo è puro mercato!

Non vi so dire se il vero momento clou dei 60 minuti circa, sia giunto insieme al tutorial della ceretta gambe-inguine.

Confesso che, non riesco ancora a capire, se si è raggiunto un limite insuperabile nel momento in cui Claire entra a letto e parla della sua passera manco fosse l’uccellino di Twitter.
Ragazzuoli,  perché ci sorprende? Questa è la Francia: Liberté, Égalité e Passireté!

Ma la cosa continua, non finisce mica qui, perché la coppia inizia a darci dentro, tanto da farci dubitare, per un attimo, che avessimo preso il link giusto dell’episodio.
Purtroppo Jamie non riesce a superare ancora la sua paura di copulare beatamente con Jack Randall e i due finiscono in bianco. Non gli resta che dormire l’uno accanto all’altro.
Tanto tempo a parlare di passere e…

Non l’avrei mai pensato: il meglio deve ancora venire. Alla corte francese – dove Claire riesce a ottenere l’invito e fa la sua comparsa con uno splendido lampadario vestito rosso – Jamie incontra una sua vecchia fiamma di nome Annabelle dove ci viene narrata solo parte dalla loro conoscenza.

E della giustissima gelosia di Claire.
Dopo questa parentesi alla Raimondo e Sandra Vianello, Jamie riesce ad avvicinarsi e a presentarsi al Re che, poverino, è costretto a espletare i suoi bisogni con un pubblico da stadio.
Il risultato è un blocco intestinale che nemmeno il Re è capace di controllare.
Allora, Jamie offre il porringe come via di fuga, mentre noi fan di Outlander urliamo da dietro lo schermo un rimedio che ci ha concesso una cospicua somma di evacuazioni settimanali.

Devo dire che è stato un episodio statico, ma pieno zeppo di risate e divertimento con del sano trash che ci fa adorare questa serie dal primo all’ultimo minuto.
A proposito della fine: WHAT???
Si scopre che Black Jack è in realtà un gatto e ha consultato solo una delle sue nove vite e che proprio a Parigi c’è il fratello. Mai una gioia eh?

Io vi ringrazio ancora per tutto, il fandom di Outlander è uno dei migliori in circolazione!
Grazie alle pagine Outlander Italy, Outlander Italia,Outlander,il Mondo di Jamie & Claire – The Italian Fangroup , Sam Heughan Italian FansCaitriona Balfe Italian Fans e al nuovo ingresso Sassenach.
Liberté, Égalité e Passireté!,
la vostra Sabri 

Ps. Se volete contattarmi, qui trovate il mio caotico profilo facebook oppure potete inviarmi un tweet (account twitter che ho riaperto dopo millanta anni). Vi aspetto ♥


In questa puntata Jamie, il kilt, ha reindossato, 
questo outfit noi abbiamo molto apprezzato.
Peccato che, però, non l’abbia sollevato!

Il re non riesce a defecare,
solo vedere qualche video di Frank lo potrà aiutare..
la nostra teoria dovrebbe valutare. 

La ceretta è da sempre un problema, 
Claire, hai provato alla fine a mettere un po’ di crema? 

Nata in un paesino siciliano, adesso studia a Firenze. Ha cancellato dieci volte questa biografia, ma all'undicesima ha deciso di scrivere le prime cose che le venissero in mente e il resto lasciarlo al caso. Tra Dean Winchester e Jamie Fraser, le sue giornate sono piene di odi rivolte ai suoi due personaggi preferiti. Degna telefilm dipendente, si diletta a fare tra l'assaggiatrice ufficiale di dolci e l'aspirante scrittrice. Un libro tutto suo? Work in progress!