outlander

Outlander 3×11: L’inquietudine regna sovrana – Recensione

1Siamo ormai quasi vicini al finale della terza stagione di Outlander, e l’angoscia inizia a farsi sentire. Ecco la recensione di Uncharted!

Ci siamo lasciati, con lo scorso episodio di Outlander, punto e a capo: Jamie e Claire si ritrovano di nuovo separati. Ora, se dovessi descrivere in un’unica parola l’episodio Uncharted userei: inquietante.

mai furono dette parole più sagge

Non so se anche voi avete notato come i registi e gli sceneggiatori siano stati in grado di creare una sottile atmosfera di forte disagio – riflettendo lo stato d’animo di Claire, protagonista della maggior parte di questo episodio.

Un disagio quasi viscerale, che si perpetra fino ai minuti finali quando, per grazia della Gabaldon, ci sono concesse delle piccole ma grandi gioie.

io alla fine dell’episodio

Vedendo Uncharted, continuavo a sentire quasi il desiderio di bloccare la puntata e vederla successivamente. Quasi non mi piacesse. Vedendola nuovamente, però, mi sono resa conto che quello era esattamente l’effetto desiderato, e ho capito quanto effettivamente sia un Signor Episodio. Spero che sia piaciuto anche a voi, e se non è così, vediamo di farvi cambiare idea.

Prima di ogni altra cosa, parliamo delle immense sfighe di Claire in Outlander.

Indietro
Nata e cresciuta nel Pescarese, svezzata a latte e arrosticini, Erica è fermamente convinta di essere una principessa Disney capitata per caso in un'altra realtà. Per conformarsi è diventata una nerd, seguendo una miriade di telefilm senza troppi scrupoli e innamorandosi perdutamente del cinema. Nella vita studia, canta in un coro e scrive racconti.