The Flash 3: lo show cambia rotta a partire da questo midseason finale

1Andrew Kreisberg e Greg Berlanti parlano di come il midseason finale cambierà la rotta dello show per il resto della stagione.

La super settimana è ormai terminata da qualche giorno, i Dominatori sono stati sconfitti (per sempre?) e, in questo mid-season finale, è giunto il momento per Barry ed il team Flash di occuparsi delle minacce vicino casa. Savitar è ancora in giro.

L’abbiamo lasciato due settimane fa che reclutava forse il più fedele tra i suoi adepti, Dr Alchemy. Ora conosciamo la sua identità: si tratta di Julian Dorn (Tom Felton), lo scontroso compagno di laboratorio del giovane Allen.

Probabilmente anche questo particolare è il risultato dell’intromissione di Barry Cimabue-fa-una-cosa-e-ne-sbaglia-due nell’ordine temporale.

Cosa starà pianificando Savitar, il dio della velocità, con il suo fido compagno mascherato? Non è ancora chiaro. Di questo mid-season finale sappiamo che rivedremo Jay Garrick (John Wesley Shipp), riportato su Terra 1 da Barry, così da avere un aiuto per sconfiggere Savitar. Ricordiamo infatti che solo Allen riesce a vedere il dio della velocità (ora forse anche Wally) e dal promo sappiamo che anche Jay ne è in grado.

Non conoscendo il piano di Savitar, Barry vive nell’agitazione. Non riesce nemmeno a concentrarsi sul Natale e soprattutto sulla sua relazione con Iris. In tutto questo, il team Flash avrà un primo assaggio delle intenzione di Savitar. Nel mentre, Cisco si prepara ad affrontare le prime vacanze di Natale senza il fratello e così alcune ferite da, poco rimangiate, torneranno a sanguinare.

Non è finita qui!

Indietro