The Flash 4×12 – Tesoro, ho ristretto il team Flash

Ti aspetto sul mio profilo Instagram!

Bentornati a Central CIty, dopo una lunga assenza dalle recensioni dovuta a doveri lavorativi, facciamo un recap di cosa è successo durante la mia assenza:

  • Barry e Iris si sono sposati in un fighissimo crossover
  • Barry è andato in galera per sbaglio
  • Devoe è sempre più un pezzo di m***a

Direi che con questo il recap è completo.

Passiamo all’episodio di oggi, “Honey, I Shrunk Team Flash”, un titolo che rimanda al celeberrimo film “Tesoro mi si sono ristretti i ragazzi”, se anche voi lo ricordate, allora sono felice di non essere l’unica nata negli anni 80!

Sylbert Rundine e il bazooka rimpicciolente

Il villain della settimana è appunto Sylbert Rundine, la sua storia  particolarmente accattivante per l’intreccio che si crea all’interno della prigione, dove Bary scopre che il suo nuovo amico si trovare in carcere proprio a causa di Rundine, che 15 anni prima aveva commesso il crimine per il quale è stato incolpato.

Ecco quindi che il villain diviene protagonista di una doppia faccenda: da un lato la caccia al metaumano che terrorizza Central City, dall’altro la caccia al vero colpevole dell’omicidio per cui viene accusato l’amico di Barry.

Ed è proprio nello sviluppo di questa trama che Cisco e Ralph vengono rimpiccioliti, proprio come accadeva nel film che abbiamo citato prima.

Più che di azione, le scene sono state divertenti, e sono serviti in fondo a far capire una cosa basilare: la speranza non va mai persa, perchè prima o poi la giustizia ed il bene trovano il modo di trionfare (anche con qualche escamotage).

1
2
Disagiata in ogni aspetto della mia vita, sono attratta dalle serie tv come le api col miele. Ho una seria dipendenza dalle ship, e credo nei primi amori, ecco perchè cerco ancora di capire il motivo per cui Joey è finita con Pacey e non con Dawson!