The Flash 4×05 – Recensione di un’addio nubilato che spacca!

Ti aspetto sul mio profilo Instagram!

Eccoci di nuovo a Central City, nel nuovo episodio di The Flash che profuma incredibilmente di fiori d’arancio.

Già dallo scorso episodio, in realtà dall’inizio della stagione, gli autori stanno facendo in modo di conciliare al meglio possibile l’aspetto “supereroe” della serie con quello “Teen drama”, ed in questo contesto il matrimonio imminente tra Barry e Iris è l’espediente ideale per far funzionare al meglio la trama e tutti i suoi intrecci.

L’addio al nubilato

In quest’episodio dal titolo “Girls Night Out” la componente teen prende decisamente il sopravvento sulla componente superhero, regalandoci un episodio dal respiro certamente più allegro e sbarazzino, una sorta di pausa che i protagonisti si prendono da tutti i loro problemi e dal senso di dovere nei confronti della terra per festeggiare finalmente la felice coppia.

Per le ragazze, direttamente da Star City, arriva Felicity pronta ad unirsi all’addio al nubilato di Iris.

Quando c’è odore di crossover è sempre una forte emozione, soprattutto din due show di successo come Arrow e Flash, i cui crossover sono sempre stati bellissimi e hanno sempre fatto scintille. L’arrivo di Felicity in realtà è solo un anticipo di quello che sarà a breve il crossover tra tutte le serie tratte da Arrow, e quello si che sarà un episodio col botto!

Caitlin 

E’ lei la vera protagonista dell’addio al nubilato, non Iris! Si, perchè se l’attenzione dovrebbe essere rivolta interamente alla sposa, questo non può accadere se c’è un personaggio figo come Killer Frost nei paraggi!

Caitlin è costretta a tirar fuori il suo alter ego metaumano per fronteggiare la terribile Amunet, sua ex boss e nemesi, una villain coi fiocchi e con le palle insomma.

Lo scontro tra le due è stato avvincente, girato bene, e ha dato soprattutto una bella sferzata alla storyline di Caitlin/Killer Frost, riportandola sotto i riflettori dopo che per un paio di episodi la cosa era stata un po’ accantonata.

Uno scontro ben riuscito non solo dal punto di vista dell’azione, ma soprattutto da quello delle emozioni: ottima la scelta di far trasformare di nuovo Killer Frost in Caitlin nel momento in cui stava prendendo fin troppi colpi, proprio a voler simboleggiare il fatto che lei è ancora umana, e che nei momenti clou, sarà sempre Caitlin il lato che avrà il sopravvento e riemergerà.

Vederle messa cosi male, ci ha ricordato quanto sia vulnerabile anche se spesso con tutto quel freddo e ghiaccio che si porta dietro lo dimentichiamo.

1
2
Disagiata in ogni aspetto della mia vita, sono attratta dalle serie tv come le api col miele. Ho una seria dipendenza dalle ship, e credo nei primi amori, ecco perchè cerco ancora di capire il motivo per cui Joey è finita con Pacey e non con Dawson!