Teen Wolf 6×06 – Recensione Ghosted

Teen Wolf 6×06

Prima di continuare lascia mi piace 💙

Dopo una settimana di pausa (a proposito, avete passato buone feste?), Teen Wolf ci riporta a Beacon Hills per riprendere lo spettacolare episodio con cui ci eravamo lasciati, un episodio che, lo voglio ricordare, è stato carico di emozioni e ha mandato in brodo di giuggiole tutti i fan stydia (compresa la sottoscritta, of course).

Devo dire, anche questa puntata non delude, sebbene sia stata un po’ più lenta della precedente, ci ha però deliziato con alcuni ritorni (Theo! Theo! Theo!) ed in ogni caso qualsiasi episodio in cui venga dedicato tanto tempo a Lydia non può mai essere brutto perchè basterebbe Holland da sola a guardare la camera a renderlo già bello.

Ancora una volta Jeff ci ha proposto una trama “spaccata in due”, cioè divisa tra i due gruppi: il vecchio branco e il branco junior, che continua a convincermi poco.

LYDIA, MALIA E SCOTT

Il vecchio branco si dirige a Canaan, la città indicata da Stiles e che Lydia vede in sogno: già nel promo avevamo intuito che si trattava di una città fantasma, ne abbiamo poi avuto la conferma e direi che possiamo suppore sia la dimora dei Ghost Riders, o qualcosa di molto simile.

A farla da padrona qui è stata sicuramente Lydia: Scott e Malia restano bloccati con un pargolo defunto e poi resuscitato, in un’ambientazione che faceva molto Kubrick style (ragazzi, ma il bimbo non sembrava provenire direttamente da shining? Giuro che ero convinta di veder spuntare Jack Nicholson che esclama “luccicanza” da un momento all’altro).

Assistiamo ad uno scontro banshee contro banshee veramente figo: Leonore è l’unica sopravvissuta di questa città, ha fatto si che cadesse nel dimenticatoio in cambio di riavere indietro il figlio morto, ma a sorprendere è il motivo per cui i Ghost Riders hanno portato via tutti da Canaan eccetto lei.

Le banshee vengono infatti risparmiate, ed il motivo lo spiega stesso Lydia: la caccia selvaggia è in qualche modo connessa alle banshee, ciò significa che anche Lydia sopravviverebbe, rimanendo l’unica cittadini di Beacon Hills.

Lenore: tu ti salverai

Lydia: non voglio salvarmi, voglio salvare Stiles

Ovviamente a me è bastata una semplice battuta come questa per mandarmi il cuore in pezzi, ma devo ammettere che Lydia è stata perfetta in tutto, come al solito. Solo con le espressioni del viso comunicava la sua frustrazione per ciò che sta accadendo, la paura di rimanere l’unica sopravvissuta, costretta a vivere una vita in solitudine, ma anche la tenacia a voler trovare Stiles in virtù del forte legame che non si spiega ma che sente di avere con lui.

Regia perfetta, attrice perfetta, devo dire che Scott e Malia sono stati solo da contorno in questo caso, ma ci sta.

Prima di continuare lascia mi piace 💙

LASCIA UN COMMENTO