1Cat Grant è tornata insieme a molti altri, Olivia Marsdin, Lillian Luthor e Superman nel cliffhanger finale! Ecco la nostra recensione!

Prima di continuare lasciaci un like per restare sempre aggiornato


Profilo TWITTER e INSTAGRAM > daninseries

WOW. È la sola parola con cui vorrei descrivere questo episodio. Dopo averlo finito ho applaudito e mi sono inchinata a cospetto della grande Calista Flockhart, capace di portare in scena un personaggio che rende ogni scena epica: la nostra Cat Grant. Non è stata la sola a contribuire all’ottima riuscita dell’episodio. Accanto a lei abbiamo Kara, Alex, Lena, il presidente Marsdin e nonostante la sua malvagità Rhea. Un ritratto fatto di donne la cui forza è unica. Ecco cos’ho fatto per tutto l’episodio.

The Best of Cat Grant

La sua entrata in scena. Rhea è intenta a fare uno dei suoi soliti discorsi da pazza omicida nei confronti di niente di meno che il presidente degli Stati Uniti Hilary Clinton Olivia Marsdin. La cosa sembra diventata un battibecco sconclusionato ed è proprio allora che Cat entra disinvolta come prendesse ogni mattina il jet privato con il presidente per fermare un’invasione aliena e mette Rhea al suo posto, denigrandola pure per la ridicola tiara che porta in testa.

Purtroppo l’assenza di humor e cuore della regina spinge quest’ultima a far precipitare il jet senza pensarci due volte. Non appena Kara ha visto Miss Grant ha subito capito che avrebbe fatto arrabbiare di brutto Rhea e avrebbe dunque necessitato del suo aiuto. Quindi quando Cat sta per schiantarsi elegantemente a terra Supergirl interviene prontamente e la salva. Non riesce però a fare lo stesso con il presidente Marsdin, dando occasione a quest’ultima di rivelare finalmente la sua identità. E neanche in quel momento Cat si fa sfuggire l’occasione di fare battute.

Una volta raggiunto la base segreta situata nel bar che conosce chiunque, il presidente Marsdin racconta la sua storia. E nel sentire che anch’essa è una rifugiata in quel pianeta capiamo di più quella sua volontà di proteggere gli alieni. Ho apprezzato molto questa svolta, dato che temevo fosse una dei cattivi dopo aver visto che dietro il suo volto umano si nascondeva E.T. come la definisce amichevolmente Cat.

Dopo aver deciso di attaccare l’astronave con quel super cannone indipendentemente dal fatto che Mon-El e Lena si trovassero ancora all’interno di quest’ultima Kara si sente persa. Due delle persone che più ama al mondo sono lì e cercare di salvarle potrebbe significare perdere l’occasione di sconfiggere i daxamiti, e mettere dunque in pericolo l’umanità stessa. Eppure la ragazza non può sopportare di perdere il suo ragazzo e la sua migliore amica. Ed ecco che abbia un altro bellissimo momento…

Indietro

2 Commenti

  1. Bella recensione. Averla letta dopo aver visto l’episodio la rende ancora più gradita. Episodio spettacolare, pieno di colpi di scena ma… ma, secondo me, rovinato da quell’eccessivo “buonismo” alla “famiglia El” di Kara. Insomma, Supergirl rimane sulla nave per “parlare” al “cuore” di Rhea???? Gli autori erano ubriachi quando hanno scritto il finale di questo episodio? Bastava creare un incidente al teletrasporto, un guasto che avesse impedito a Kara di seguire Mon-El e Leena. Catturata da Rhea, Kara faceva lo stesso il bel discorso altruista e la malvagia regina (tanto malvagia da riuscire surreale) tornava a spurare sul piatto dove mangia suo figlio. Ormai Rhea ha superato Non di parecchi passi, nemmeno il crudele kryptoniano era così insesatamente cattivo. Rhea è talmente cattiva da risultare assurda: prima vuole il figlio, vuole che diventi re di Daxam, ha ucciso il povero Hercules per riprendersi il figliol prodigo belloccio ma ingenuo come un papero…!! Adesso del figlio non le importa più una beata cippa, vuole solo i suoi geni e quelli di Leena e appena si costruirà un replicante di Mon-El totalmente assoggettato alle sue mire pazzoidi li farà fuori senza tanti complimenti. Bah… Troppa roba in troppo poco tempo… cmq Supergirl si é rivelata una serie divertente e coinvolgente, piena d’azione ma anche di sentimento, una serie che… diciamocelo… piace tanto a noi ragazze nate qualche anno fa, quando questi personaggi vagivano nei fumetti.

  2. no sul serio,riconosce flash,riconosce olsen mascherati piu’di me di quando faccio le maschere facciali….e niente,gli occhiali di clark kent e di kara denvers debbono avere dei poteri ipnotici. fin dall’alba dei tempi(i fumetti). xD li voglio anche io,cosi’ mi imbuco dove voglio. xD
    stagione molto piu’bella della prima,concordo anche con i no-sense e i buchi narrativi…e fatemi un monello piu’sveglio,please.ormai sta li da mesi,e ancora non impara che un vetro si puo’rompere.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here