Tutto quello che c’è da sapere su Lady Oscar

A 38 anni dal primo episodio, ecco tutto quello che c’è da sapere su Lady Oscar! Manga ed anime di Riyoko Ikeda sulla rivoluzione francese.

Lady Oscar, manga di Riyoko Ikeda ed anime degli anni ’80 trasmesso anche in Italia, festeggia un traguardo importante: 38 anni dalla messa in onda del primo episodio. L’importanza di Lady Oscar ha segnato, insieme ad altri capisaldi dell’animazione giapponese, generazioni intere, proponendo, dopo anni di principesse da salvare, un modello femminile diverso e decisamente forte, capace di dare una inedita rappresentazione di genere ed utili ripetizioni di storia francese. Ripercorriamo insieme, sia per i nostalgici che per chi non conosce bene questo capolavoro, i punti cardine di Lady Oscar in modo da scoprirne tutti i segreti, le tristi censure che ha subito e le sorprese che la Corte di Francia può ancora riservarci dopo 40 anni!

Indietro

1. La trama

La storia di Lady Oscar abbraccia quella della Francia rivoluzionaria. Dall’ingresso a corte di Maria Antonietta, promessa sposa del delfino di Francia, alla sua salita al trono per assistere poi alla rovinosa caduta della monarchia francese.

Sin dal suo arrivo a corte e dal primo incontro con Oscar, la Regina nutrirà una vera e propria infatuazione nei confronti di questa figura elegante che ricorderà sino al suo ultimo momento.

Madamigella Oscar, cresciuta dal padre (che dopo 6 figlie voleva un maschietto ma ahimè non è stato accontentato) come un uomo, diventa capitano delle guardie reali assistendo in prima fila agli ultimi anni dell’ Ancien Regime. Molti sono gli ostacoli che le due prime donne incontreranno sul loro cammino, dall’astio di Maria Antonietta verso la favorita di Luigi XV, Madame Du Barry, all’amore condiviso verso il Conte di Fersen; dallo scandalo della collana sino ai moti rivoluzionari che travolgeranno definitivamente la corona.

Una storia fatta di momenti commoventi, emozionanti e ricca di azione che vi farà versare tante lacrime.


lasciaci un like su facebook e su instagram


>>> CLICCA QUI PER IL MIO PROFILO
Indietro