Grant Gustin vittima di body shaming dopo la diffusione di una foto dal set di The Flash (VIDEO)

1Grant Gustin fisico: l’attore di The Flash vittima di body shaming, ha risposto alle critiche sul suo aspetto fisico, dopo la diffusione di una foto leakata.

Ti aspetto sul mio profilo Instagram!

GRANT GUSTIN FISICO – Il body shaming è certamente una piaga della nostra società moderna, tutta votata all’estetica e all’apparire, all’ideale di una perfezione vana e inesistente. Chiaro, allora, il motivo per cui episodi di questo tipo siano all’ordine del giorno sulla scena dello star system internazionale. Dopo Sasha Pieterse, Hilary Duff, e addrittura Stephen Amell, solo per citarne alcuni, questa volta a finire nell’occhio del ciclone è l’attore Grant Gustin, il noto Barry Allen di The Flash. 

Come spiega Just Jared, pare sia trapelata una foto dal set della quinta stagione, tuttora in lavorazione, che vedrebbe Gustin nei panni di Barry Allen, con indosso un nuovo prototipo di tuta, realizzata con un tessuto più sottile rispetto al precedente e una nuova maschera che lascerebbe scoperto il mento. La tuta non era ancora nella sua versione definitiva, ma l’attenzione degli utenti si è soprattutto riversata sulla forma fisica dell’attore, da sempre criticato per essere troppo magro e lontano dal classico prototipo dell’eroe. Anche in questo caso non sono mancati i commenti sgradevoli, ma la risposta di Grant Gustin non è tardata ad arrivare.

Il messaggio di Grant Gustin

In un lungo sfogo su Instagram l’attore difende, innanzitutto, il nuovo costume e il duro lavoro sul set, poi risponde a chi lo critica per il suo aspetto:

View this post on Instagram

Read this if you have good enough eyes.

A post shared by Grant Gustin (@grantgust) on

Allora, a proposito di quella foto leakata. È un bel costume, ma quella è una foto terribile, non sapevo fosse stata scattata, tanto meno postata. Ci sono alcune cose da sistemare e noi ci stiamo lavorando. Ci arriveremo.

Per quanto riguarda il body shaming,questo mi fa arrabbiare. Non parlo solo della mia esperienza personale. Per più di vent’anni adulti e bambini dicevano a me o ai miei genitori che ero troppo magro. Ho fatto il mio percorso e l’ho accettato. Ma c’è questo STANDARD in cui va bene parlare male del corpo degli altri. Faccio del mio meglio per rimanere in forma e aggiungere più massa possibile durante le stagioni.

Ma non è tutto.

Indietro